Pump and Dump

Cosa sta accadendo dietro le tende del mercato?

Ritengo sia chiaro che il fulcro del problema che sta concentrando tutte le attenzioni sul mercato italiano, sia, piuttosto che di origine economica , di origine politica, ovvero di un problema atavico di ingovernabilità o di malgoverno a cui si aggiunge un fitto quadro di incertezza anche a livello europeo, viste le prossime elezioni in Maggio.

La borsa, d'altro canto, vive di questi momenti, si ciba delle svendite e come la storia dimostra, non c'è un prezzo minimo che tenga la prova della paura o del meglio noto "panic selling".

Inutile dire che in queste condizioni di mercato, nessuna storia accattivante può essere segnalata.

Estendendo lo sguardo oltre i nostri confini, nonostante il fatto inequivocabile di debolezza del nostro mercato, non si può fare a meno di segnalare i risultati delle altre borse europee in quanto a performance annua.

Vediamoli nel dettaglio: Il Dax, perde in un anno il 11,21 %  , l'Ibex il 9,88% , il Bel 20 perde il 10,25% e infine l'Amx perde il 7,73 % annuo.

Unico listino a contenere le perdite è il Cac 40, che perde, anno su anno il 2,57%.

Il nostro indice, al momento in cui scrivo, ovvero nella cupa e tenebrosa mattinata del 19 ottobre, venerdi per l'appunto, ha una performance annua in perdita del 12,17 %. (Bloomberg Data)

Non tirerò in ballo il detto "mal comune mezzo gaudio" ma è evidente quanto la fase di correzione non appartenga solo al nostro mercato.

Rimane il rammarico per le dichiarazioni inopportune, continue e irresponsabili dei due galletti portavoce delle due rispettive forze di governo.

Otterrebbero molto di più se avessero un atteggiamento piu istituzionale , ma tant'è, con i se e con i ma non si fa la storia.

Nel nostro mercato, invece, si sta sempre più verificando, su vari titoli, è il fenomeno del Pump and Dump.

Il pump and dump, non necessariamente può essere attuato con la tipica frode via email, lo si può attrezzare, artificiosamente, anche semplicemente manovrando il book, qualora il book sia particolarmente vuoto di proposte di acquisto o di vendita, pertanto in maniera assolutamente legale , ma che può trarre in inganno su falsi movimenti di partenza.

Certamente, la mano che esegue tale tipo di apparente gonfiaggio, deve essere sapiente altrimenti il rischio supera il beneficio.

Ragion per cui, diffido moltissimo di rialzi record, estemporanei.

Questo periodo non dà l'impressione di essere passeggero, ci sarà da attendere molto ancora, prima che le acque si calmino e che l'analisi tecnica torni a funzionare in maniera adeguata.

Non è un errore, pertanto, rimanere ancora fermi ad osservare più che avventurarsi sull'azionario di questi tempi, questo chiaramente , a meno che non viviate di trading, qui allora, il discorso cambierebbe radicalmente, ma rimarrebbe immutato l'argomento incertezza.

(L'autore del presente articolo non è iscritto all'ordine dei giornalisti e potrebbe detenere i titoli oggetto dei suoi articoli)

Nessun commento

Non accontentarti solo degli articoli Free!

Registrati gratuitamente e avrai accesso senza limitazioni ai servizi premium per 3 giorni!

I commenti dei lettori

Non ci sono commenti per questo articolo. Vuole essere il primo a commentarlo?

Lascia un commento