A proposito di un titolo, vecchia conoscenza, citato nell'articolo "dai Tomasini.."..

Emilio Tomasini ha tratto ieri dal suo cappello magico delle società da monitorare in borsa, azione  BF(ex Bonifiche Ferraresi successivamente concambiate con la holding BF e  delistate)

Mi accingevo a scrivere su tale argomento in quanto l'azione era stata soggetta nelle scorse sedute ad una "sorprendente vivacità". La precedente discesa da 2,70 a 2,09 euro sembrava giustificabile in quanto il pesante aumento di capitale comunicato (senza i dettagli dei prezzi) giustificava l'attesa di intervenire sul titolo rimandando la decisione al momento dell'effettuazione dell'operazione tramite i diritti.

Ieri però l' azione ex- Bonifiche Ferraresi(ora BF dopo il concambio tra controllante  holding BF e controllata Bonifiche Ferraresi che ne ha piu' o meno  circa  decimato-portato cioe' ad un decimo-la quotazione)  ha comunicato i dettagli: 23 ogni 50 azioni a 2,50 euro, con l'azione BF che ancora ieri, nonostante le precedenti ascese, quotava sotto 2,50 euro.

Poche volte nella mia (purtroppo) lunga attività di commentatore mi sono trovato davanti a prezzi di sottoscrizione superiori a quelli di borsa (ricordo una FERFIN!). Naturalmente l'anomalia è ora temperata dall'ascesa "sorprendente" del titolo da 2,09 a 2,45 euro nelle scorse sedute pochi giorni prima della partenza dell'operazione. A 2,09 euro nessun piccolo socio avrebbe sottoscritto le azioni a 2,50 euro.

Perché hanno fissato un prezzo elevato quando la maggioranza degli osservatori e dei soci si attendeva 2 euro c.a come prezzo "logico" di emissione delle nuove azioni visto che l'azione in borsa passava di mano a 2,10 euro?

La prima idea è che gli azionisti di riferimento vogliano liberarsi di parte dei piccoli soci. I prezzi dei terreni agricoli sono stati in lieve discesa negli scorsi anni e solo da pochi mesi hanno dato segnali di stabilità. Segnalo l'articolo dettagliaatissimo di Max Malandra su Patrimoni di ottobre dal sottotitolo esaustivo: "Il prezzo medio dei valori fondiari fa segnare un primo seppur timido rialzo nel 2017, delllo 0,2%  c.a, dal 2011. "Quindi prezzi elevati per azione BF non sono giustificabili su questo fronte.

Un'altra osservazione deriva dalla constatazione del prezzo di conferimento stabilito nell'ottobre 2017 in occasione dell'offerta pubblica di acquisto e scambio di BF con azione Bonifiche Ferraresi (10 azioni BF+ 1,05 euro ogni 1 azione Bonifiche Ferraresi   oppure  9,5 BF + 2,25 euro: 1 azione Bonifiche Ferraresi). In tale occasione le vecchie  azioni  Bonifiche Ferraresi   erano  state valutate 25,05 euro.

Forse i soci di riferimento non desideravano segnare minusvalenza sul prezzo precedente di carico.

Il mistero perciò prosegue e rende molto incerti i piccoli soci sulle decisioni da prendere.

(L'autore del presente articolo non è iscritto all'ordine dei giornalisti e potrebbe detenere i titoli oggetto dei suoi articoli)

Un commento

I commenti dei lettori

Un commento

  • Simone A.
    07 Nov 2018

    Anch'io seguo e possiedo da anni il titolo B.F. Non ho conoscenza particolari sul titolo, l'unica cosa che
    posso aggiungere è che dopo il conferimento di Bonifiche Ferraresi in B.F. holding la società è cambiata.
    Di recente ha acquistato (o incorporato non so) una ditta Sementiera del Consorzio Agrario dell'Emilia
    Romagna che ha una redditività sicuramente maggiore di quella dei terreni agricoli coltivati a colture tradizionali.
    (La società si chiama o si chiamava Sis)

Lascia un commento