ipo Ferretti e RCF


Guarda chi si rivede quando ormai siamo vicini ai massimi annuali della nostra borsa: le IPO su MTA o STAR,,,,,

Ebbene per ora non siamo esaltati...almeno su Ferretti e RCF Group.

-Ferretti verra' emessa tra 2,5 e 3,7 euro. Post aumento,nel caso fissassero 3,7 eur, siamo a  una capitalizzazione di 1,076 milioni.

Controllata dai cinesi di Weichai con l'86% del capitale. Hanno una ebitda adj semestrale nel primo semestre di 30 milioni con ricavi per 322 milioni semestrali.

Questo significa un rapporto capitalizz/ebitda adj  di oltre 17.  Non poco. La lasciamo per il momento perche' non ci piace che su la maggior parte delle azioni in vendita sia di un azionista che fa cassa e solo meno della meta' rinforzi la societa'.  Da quando faccio borsa ho sempre scelto IPO con sottoscrizioni a favore delle societa',,non per raccattare titoli che vengono venduti da un azionista   importante che ben conosce come vanno le cose  della compagnia dall'interno.. Percio' uno si insospettisce se deve acquistare azioni vendute da uno che da anni è legato alla societa'......se e' così buona perche' vende ? Probabilmente mi sbaglio ma questa ragione mi impedisce di sottoscrivere.

Peggio ancora per RCF che viene nuovamente riproposta ai piccoli azionisti che oltre 5 anni fa hanno dovuto consegnare le azioni ad una OPA obbligatoria ad un prezzo stracciato e che ora dovrebbero comperare a prezzi esponenzialmente superiori. Questo giochino fatto da chi conosce la societa' non ci alletta.I piccoli costretti a dare le azioni anni fa  all'opa a 0,65 euro  la considerano giustamente una beffa. Le azioni sono emesse tra 1,15 e 1,45. Impressionante la valutazione attuale  della societa' che  per l'opa di  pochi anni fa era di 20 milioni mentre ora viene valutata, sulla base del prezzo di 1,45 euro per azione , 565 milioni. Si tenga pure conto degli acquisti avvenuti dal momento dell'opa a quello dell'ipo in Danimarca e America ma la differenza e' abissale, Anche in questo caso inoltre una  (piccola) parte dei titoli emessi va a favore di  singoli,non della societa'.

In ogni modo good luck per le due matricole. Noi siamo sempre pronti a cambiare idea .

Ovvio che tutte queste argomentazioni si basano sulle forchette prescelte per emissione di titoli. Come spesso e' accaduto in passato certe volte queste  forchette vengono drasticamente  abbassate all'ultimo e il prezzo di emissione è molto inferiore a quello previsto pur di far chiudere i book del venditore. 

(L'autore del presente articolo non è iscritto all'ordine dei giornalisti e potrebbe detenere i titoli oggetto dei suoi articoli)

Nessun commento

I commenti dei lettori

Non ci sono commenti per questo articolo. Vuole essere il primo a commentarlo?

Lascia un commento