"RESTART" per Piazza Affari.


Piazza Affari con il FTSEMib +1.24% a 23.782 punti è la migliore borsa in Europa, con tutti gli altri indici europei positivi e posizionati nel mezzo punto percentuale. Intonazione positiva per i titoli del settore bancario, dove spicca il progresso messo a segno da UBI Banca e BCA POP DI SONDRIO.

Spicca con un rialzo del 20,07% l’azione RESTART a 0,70 euro per azione, come già riportato nel mio articolo dell’8 novembre -  L’azione rompe i massimi del 30 ottobre, proseguendo il rialzo che vedrà le prossime resistenze in prima battuta a 0,63 e successivamente a 0,72. - ora sono solo i massimi di 0,75 a creare l’ultimo ostacolo per un’area ancora inesplorata per questo titolo neonato da uno split con AEDES SIIQ del gennaio 2019.

Segue BCA POPOLARE DI SONDRIO, che, dopo aver comunicato lo scorso venerdì i dati positivi inerenti ai primi nove mesi, non sembrava poter contare sul sostegno degli investitori. Oggi invece si vede apprezzata e chiude con un rialzo di 13,58% a 2,158. Tale seduta potrebbe essere stata condizionata da voci di M&A e dalle dichiarazioni odierne del AD di BPER Banca circa ulteriori razionalizzazioni del sistema bancario nel 2020. Da un punto di vista grafico il titolo si è riportato sui massimi di fine maggio 2019, ma è ancor ben lontano sia dai prezzi di gennaio 2019 che dai 4 euro toccati a maggio 2018. Gli alti volumi di oggi posano le basi per una possibile continuazione del trend rialzista.

Terzo rialzo più alto oggi è quello di GAS PLUS, con un +11,21 a 2,58. Il gruppo, quotato in borsa nel lontano 2006, è il quarto produttore italiano di gas naturale e opera in diversi settori del mercato dell’energia, dalla fornitura di gas a case ed aziende alla perforazione di idrocarburi in Italia e all’estero. I dati dall’IPO dimostrano un crollo dei ricavi e dell’EBITDA, che ha portato la quotazione degli iniziali 8,50 euro per azione ai minimi appena sotto i 2 euro di giugno 2019. Da un’analisi grafica, i rialzi degli ultimi due giorni hanno riportato il titolo sui prezzi di metà aprile 2018, nonostante rimangano ancora ben lontani dai massimi degli ultimi 3 anni a 3,50 di fine dicembre 2016.

Ultima analisi prima di passare ai titoli del nostro portafoglio è l’azione MOLMED 0,3645 (+7,68%), cresciuta dopo la pubblicazione dei dati del trimestre che vedono ricavi in crescita del 24,4% su base annua con  un EBITDA  tornato positivo a 0,2 mln da un deficit di 3,5 mln. La perdita si è più che dimezzata portandosi a 2,4 milioni. Sono però le prospettive future a dare la spinta migliore al titolo, con espansione del portafoglio clienti e con l’ingresso nel progetto oncologico della società GSK. Graficamente trova le prime resistenze a 0,39 a 0,42 e la più importante a 0,46, massimo del 2019, toccato in 6 aprile.

A far da protagonista nel nostro portafoglio oggi è EUROTECH 9,55 (+5,64%), che con  continui uncini rialzisti si riporta sulle prossime resistenze, toccate solo nel lontano 2006, di 10,50 prima e 12, massimo di sempre, di aprile 2006.

Altro buon rialzo è quello dell’azione di FIERA MILANO 4,57 (+3,75), che oggi raggiunge graficamente ottimi volumi scambiati e solo alla rottura confermata di area 4,60/4,62 potrà vedere nuovi rialzi in area 5 in prima battuta e 5,40/80, massimo del 2019 toccato l’8 aprile.

Nessun commento

Non accontentarti solo degli articoli Free!

Registrati gratuitamente e avrai accesso senza limitazioni ai servizi premium per 3 giorni!

I commenti dei lettori

Non ci sono commenti per questo articolo. Vuole essere il primo a commentarlo?

Lascia un commento