Azione Gamenet

Crollo in borsa per le azioni Gamenet, un'ottima società controllata da TCP Lux Eurinvest che fino a ieri aveva il 45% di Gamenet.

TCP ha classato in poche ore il 15% del suo pacchetto limitandolo ora al 30%. Per far questo è scesa a 8,35 euro per azione, sembra un prezzo basso (- 9% rispetto a ieri). Una società che ha staccato pochi giorni fa un succoso dividendo di 0,65 euro.

Quello che non quadra è la precedente fissazione del target price fatta da Banca IMI a 14,90 euro. Com'è possibile che l'azionista di maggioranza liquidi il suo investimento a quasi la metà di quanto ipotizzato come target price dalla importante Banca IMI ?

Questa ipotizza per l'anno in corso in p/e di 7,4 che scenderebbe a 4,9 nel 2020 e crollerebbe a 4,2 nel 2021. Numeri molto allettanti ! Sembra che l'azionista di maggioranza, se tali ipotesi di Banca IMI fossero confermate, non conosca la sua società oppure abbia una grande fretta di lasciare l'Italia.

Appuntamento tra qualche mese per vedere chi aveva ragione tra socio di maggioranza relativa e analisti.

Tra l'altro anche altri grandi nomi di analisti hanno target stellari: azione Kepler 14 euro, (fissato il 20/5/2019), azione Intermonte 12,5 euro, azione Banca Akros 13 euro.

Ovvio che sul titolo ora grava la minaccia della vendita dell'ulteriore pacchetto del 30% posseduto.

Ma i giochi regolamentati, settore in cui opera Gamenet, sono abbastanza resistenti in caso di crisi, perciò seguiamo cosa farà TCP in futuro. Se volesse liquidare a prezzi bassi prenderemmo in considerazione l'azione.

(L'autore del presente articolo non è iscritto all'ordine dei giornalisti e potrebbe detenere i titoli oggetto dei suoi articoli)

Nessun commento

I commenti dei lettori

Non ci sono commenti per questo articolo. Vuole essere il primo a commentarlo?

Lascia un commento