Semaforo acceso sul "green".


Milano oggi chiude con l’indice FTSEMib in rialzo dell’0,13% a 23.928 punti, in linea con gli altri indici delle principali borse europee. Il panorama borsistico è indirizzato verso la firma sull’accordo commerciale di Fase 1 tra USA e Cina, previsto, salvo sorprese, domani 15 gennaio.

Al primo posto tra i titoli migliori del giorno si posiziona BANCA INTERMOBILIARE in rialzo del 31,36% a 0,1550, anche detta “BIM” fondata a Torino nel 1981 come Commissionaria di Borsa. Nel 1991 viene quotata alla Borsa Valori di Milano. Dopo essere stata trasformata in Banca nel 1997 si specializza nell'attività di gestione dei patrimoni delle famiglie italiane. Graficamente l’azione dagli ultimi 3 mesi ristagna sui suoi minimi di sempre. Tuttavia, con il rialzo odierno troverebbe solo una debole resistenza in area 0,162 prima di poter affrontare la prossima a quota 0.178.

Segue TITANMET (+20%) a 0,0792, il cui rialzo non sorprende dato che non è nuova a balzi del genere. Mercoledì 8 gennaio l’holding di partecipazioni compariva nel mio articolo come top performer con un vigoroso (+22,81%) a 0,07. Con oggi va a posizionarsi sulle resistenze “0,075/0,085, che una volta infrante porterebbero velocemente il titolo in quota 0,105/0,106.” 

All’ultimo gradino del podio è AGATOS in rialzo del 18,70% a 0,1460, holding di un gruppo industriale nato dall’incorporazione di Agatos Srl in TE Wind. Agatos Energia Srl, Partner del Gruppo Enel SpA, offre soluzioni integrate per ridurre i costi energetici di privati, imprese e Pubbliche Amministrazioni e per sviluppare la produzione di energia rinnovabile. Il Green Deal, approvato oggi, con 1.000 miliardi di euro da investire sull’economia verde per raggiungere emissioni zero entro il 2050, permette alla società oggi di chiudere in gran slancio a +18%. In scia a tale notizia è anche da considerare il brevetto rivoluzionario di Agatos, denominato “Biosip”, processo biologico che risolve i problemi legati allo smaltimento dei rifiuti ottenendo da essi solo energia rinnovabile (elettrica e calore per riscaldamento) sotto forma di Biometano. Dal punto di vista grafico il titolo troverebbe deboli resistenze in area 0,16, la cui rottura lo porterebbe a quota 0,20 e successive 0,28. Grazie alle notizia sopra citate, il tutto potrebbe evolversi in un contesto molto dinamico.

Passiamo al nostro portafoglio Lombard. Il titolo migliore del giorno è FALCK RENEWABLES (+0,67%) a 5,25, che rifiata dopo i rialzi messi a segno dei giorni scorsi. Sul fronte opposto si classifica come peggiore REPLY (-2,08%) a 70,70. Il resto dei titoli registra variazioni comprese in questo range, in una seduta non direzionale per il nostro listino di riferimento.

2 Commenti

Non accontentarti solo degli articoli Free!

Registrati gratuitamente e avrai accesso senza limitazioni ai servizi premium per 3 giorni!

I commenti dei lettori

2 Commenti

  • Luigi B.
    15 Gen 2020

    Oggi molto bene...

  • Luigi B.
    15 Gen 2020

    Agatos potenzialità enormi, il primo report dava tp 0,38, vediamo il closing definitivo del biosip a Macallo.

Lascia un commento