L'Instabilità dei mercati non blocca Piazza Affari


La borsa di Milano chiude in questo martedì 7 gennaio con il FTSEMib a 23.723, in rialzo dello 0,60%, in linea con gli altri indici delle principali borse europee. Il 2020 non inizia nel clima sereno che ci saremmo augurati, causa l’uccisione in un raid Usa a Baghdad, nei giorni scorsi, del generale iraniano Qassem Soleimani. Un clima di instabilità pervade quindi ancora i mercati europei e ci si auspica un allentamento dei timori in Medio Oriente per poter operare con coscienza e senza preoccupazioni.

Al primo posto tra i top performer di oggi ritorna MONDO TV FRANCE con un rialzo del 31,58% a 0,075. Il gruppo, che opera nel settore della produzione e della distribuzione di serie televisive e film d’animazione per la tv, recupera con oggi il grosso storno dell’oltre 30% di ieri. Quest’ultimo aveva frenato l’entusiasmo degli investitori, che dal 16 dicembre (al prezzo di 0,022) vedevano il proprio titolo inanellare rialzi. Graficamente il titolo trova prossime resistenze in area 0,088 e successive in quota 0,10.

Segue TITANMET (+14,00%) a 0,057. La Holding di Partecipazioni si focalizza nell'attività di investimento stabile nei settori del Private Equity, del Real Estate e, a tendere, nel Long Term Investments. Dall’ultimo articolo del 19 dicembre, che la premiava al secondo posto con un rialzo del 19,57% a 0,055, ha successivamente stornato dopo aver toccato quota 0,065 il giorno seguente all’articolo. Con tale ripresa, il titolo trova prossime resistenze proprio in tale area e successive 0.075/085. 

Al terzo posto EEMS, con un rialzo del 13,48% a 0,101, gruppo internazionale con un business diversificato, tanto nel comparto dei semiconduttori quanto nel fotovoltaico. È quotato in borsa da aprile 2006 con IPO al prezzo di collocamento di 8,20 euro per azione; dopo aver aver trovato i suoi massimi assoluti a quota 11,85 è crollato lentamente nei giorni successivi fino ai suoi minimi a dicembre 2018 in area 0,045. Dal punto di vista grafico, alcuni rialzi importanti l’hanno portato dal 2 gennaio (a quota 0,0580) alla quotazione odierna. Oggi si posiziona a ridosso della resistenza in area 0,102 che, se infranta, lo porterebbe al prossimo ostacolo in area 0,1176. Infrangendo anche quest’ultima, il titolo raggiungerebbe velocemente l’area 0,015.

In quanto al portafoglio Lombard, l’azione migliore del giorno è FIERA MILANO con un rialzo del 1,31% a 5,410, seguita da REPLY (+0,66%) a 69 e FALCK RENEWABLES (+0,66%) a 4,596. 

Mettersi in pari con quanto ha interessato questi giorni non è stato compito facile, né lo è, per nessuno di noi, riprendere in mano gli impegni di routine dopo le feste. Sono tuttavia lieto di rimettermi all’opera e fornirvi nuovi aggiornamenti e colgo inoltre l’occasione, solo oggi, per farvi gli auguri un buon anno.

A domani.

2 Commenti

Non accontentarti solo degli articoli Free!

Registrati gratuitamente e avrai accesso senza limitazioni ai servizi premium per 3 giorni!

I commenti dei lettori

2 Commenti

  • Luca L.
    10 Gen 2020

    Buonasera caro lettore,

    La ringrazio per la domanda. Premetto che non sono io a dare gli ordini di acquisto, e di conseguenza impostare gli stop loss sui titoli, che è competenza del team direzione investimenti di Lombardreport. Le rispondo che non è politica del quotidiano attuare strategie del genere, essendo improntato verso un trading di breve periodo sui singoli titoli.

    Chiedo scusa per aver risposto solo ora, un saluto.

    Luca

  • Juri C.
    08 Gen 2020

    Buongiorno Dott. Lanzarini,
    Data la rinnovata instabilità in medioriente e il relativo rialzo del prezzo del petrolio, sarebbe corretto puntare su titoli legati alle rinnovabili, almeno nel medio periodo, nell'ottica che vi sia la volontà politica ed industriale di ridurre la dipendenza dalle fonti di energia fossile? In questo senso incrementare la posizione su Falck Renewables, magari con uno stop stretto, sarebbe una scelta troppo rischiosa? Ovviamente lo chiedo a lei o a chiunque vorrà rispondermi. Grazie buona giornata. Juri

Lascia un commento