Il possibile accordo USA stimola Milano


Piazza Affari termina la seduta di oggi martedì 20 ottobre 2020 in rialzo, con il FTSEMib (+0,56%) a 19.482 punti. Giornata contrastata invece per gli indici delle altre maggiori piazze del Vecchio Continente, che vedono Francoforte (DAX: -0,97%) come peggiore.

Sono principalmente due i motivi per cui le borse mostrano una certa resilienza al boom di contagiati da coronavirus che sta riguardando l’intera Europa: le attese per un accordo al Congresso Usa su nuovi pacchetti di stimolo e le speranze legate al vaccino per fine anno. Per quanto riguarda le attese sull’accordo tra Repubblicani e Democratici, è stata Nancy Pelosi, ieri in tarda serata, ad annunciare qualche miglioramento e a dichiarare che le distanze si stanno riducendo. La speaker della Camera domenica scorsa ha dato tempo fino ad oggi, 20 ottobre, al segretario al Tesoro, Steven Mnuchin, per raggiungere un accordo bipartisan sulla proposta di pacchetti di aiuti per il coronavirus. La scadenza per il possibile accordo, indicata per questa sera, permetterà di capire se il contrasto che si protrae ormai da mesi potrà concludersi prima delle elezioni presidenziali del prossimo 3 novembre e permettere ai mercati respirare.

La seduta della Piazza milanese oggi trova conforto dai conti superiori alle attese della banca svizzera Ubs, che permettono di innescare gli acquisti sulla maggior parte dei titoli bancari europei. Ancora riflettori puntati su Atlantia, dopo che la Cdp ha ufficializzato l'offerta con Blackstone e Macquarie per Autostrade per Italia, rimandando però ai prossimi giorni la definizione del prezzo. 

Fra i bancari, entrambe le big terminato con decisi rialzi: UNICREDIT (+2,32%) a 7,05 e INTESA SANPAOLO (+1,30%) a 1,58. Bene anche BANCO BPM (+3,08) a 1,67, seguita da MPS (+1,32%) a 1,15. Spicca il balzo di BPER BANCA (+9,5%), a 1,30, che recupera terreno dopo l'aumento di capitale iperdiluitivo da 802 milioni di euro. 

ATLANTIA oggi cede il -3,17% a 14,80 causa prese di beneficio delle due sedute in forte rialzo. A non piacere a molti operatori è stata anche la mancanza di dettagli sui valori economici, che ha destato timore sui possibili tempi lunghi per la conclusione dell’operazione. 

PORTAFOGLIO LOMBARD REPORT 

Il portafoglio Lombard riguardante le "AZIONI ITALIANE BREAKOUT” vede oggi entrare in stop loss RETELIT (-1,52%) a 2,27. I restati quattro titoli terminano tra la flessione di INTERPUMP (-1,40%) a 33,82 e il rialzo di AMPLIFON (+0,62%) a 32,39.

Non accontentarti solo degli articoli Free!

Registrati gratuitamente e avrai accesso senza limitazioni ai servizi premium per 3 giorni!