Un po' di entusiamo per attaccare le resistenze


Un avvio di settimana, quello di oggi, che fa prevalere l’ottimismo su tutti i mercati del Vecchio Continente. Piazza Affari termina con il FTSEMib in rialzo del +3,26% a 17.401 punti, nel giorno in cui la nostra nazione ha riaperto la maggior parte delle attività commerciali come previsto dal decreto per la Fase 2. Il balzo migliore in Europa è stato quello dell’indice della Germania, che con il suo DAX mette a segno un progresso del +5,67%.

Gli indici europei erano già partiti al rialzo in mattinata, con l’Italia sempre più ridimensionata, ma a dare il colpo decisivo per continuare il rialzo è stata l’apertura di Wall Street. I mercati americani reagiscono positivamente ai primi dati promettenti sul vaccino sperimentale contro il Covid-19 della casa farmaceutica Moderna. Ad alimentare i rialzi degli indici a Stelle e Strisce sono anche le affermazioni del presidente della FED Jerome Powell, che nel weekend si è espresso su una graduale ripresa economica aggiungendo che se sarà necessario ci verranno prese ulteriori misure di stimolo monetario. Un cambio di sentiment repentino che non può che giovare ai mercati in questo periodo così buio.

Da domani la Consob ha sospeso il divieto di assumere o incrementare posizioni nette corte, che sembrava dover rimanere in vigore fino al 18 giugno. Ma su questo non mi dilungo, dato il già esaustivo intervento del nostro Pier Nicola Assiso in cui ha esposto pro di tutto rispetto, frutto, come dice lui, del suo “Sesto Senso”. Vi rimando all’articolo nel caso ve lo foste persi: https://www.lombardreport.com/2020/5/18/e-se/

Nello specifico del nostro listino di riferimento abbiamo rialzi decisi e abbastanza generalizzati.

I titoli del settore petrolifero continuano a beneficiare di un ritorno alla normalità che alimenta le attese di una ripresa della domanda del Greggio, che oggi si avvicina ai 35 dollari al barile. Brillanti rialzi per SAIPEM (+7,64%) a 2,38 e TENARIS (+7,61%) a 6,22. ENI (+1,61%) a 8,65, invece, viene affossata dallo stacco del dividendo 2020 che prevede un ammontare di 0,43 euro per azione. 

Corposi rialzi anche per i titoli bancari. Tra le big vediamo INTESASANPAOLO (+4,94%) a 1,45 e UNICREDIT che termina la seduta in guadagno del +5,91% a 6,58. 

Premiata FCA (+8,19%) a 7,79, dopo l’avvio da parte del gruppo automobilistico di una procedura con il governo e con Intesa Sanpaolo. Tale procedura mira alla concessione di una linea di credito della durata di 3 anni da 6,3 miliardi di euro assistita da garanzia statale, fornita da Sace esclusivamente a sostegno della filiera dell’automotive in Italia e composta da circa 10.000 piccole e medie imprese.

Bene anche il lusso con MONCLER (+5,38%) a 32,70 e SALVATORE FERRAGAMO (+5,08%) a 10,96, in scia alla riapertura delle rispettive boutique e alle attese che esponevo nell’articolo di martedì 12 maggio 2020 dal titolo “Revenge shopping: la speranza per il lusso.” 

PORTAFOGLIO LOMBARD REPORT

L’unico titolo presente fino ad ora nel portafoglio Lombard termina in guadagno nell’ordine del 2,50%.

Nessun commento

Non accontentarti solo degli articoli Free!

Registrati gratuitamente e avrai accesso senza limitazioni ai servizi premium per 3 giorni!

I commenti dei lettori

Non ci sono commenti per questo articolo. Vuole essere il primo a commentarlo?

Lascia un commento