Diasorin: sui massimi grazie alla ricerca.


Oggi martedì 14 aprile 2020 Piazza Affari termina la prima seduta di settimana in lieve flessione con i FTSEMib (-0,36%) a 17.558 punti, sui minimi di giornata. I principali indici delle Borse europee terminano in territorio positivo, con la Germania come migliore (DAX: +1,33%)

Tra Venerdì Santo e Lunedì di Pasqua ammontano a quattro i giorni complessivi di chiusura della borsa in occasione delle feste pasquali, giorni che ci hanno fornito il tempo per riflettere e prevedere le reazioni all’apertura odierna. Nulla cambia, anzi, tutto si conferma in un’Italia che ha sempre le mani legate. La situazione appare peggiore delle altre borse del Vecchio Continente, che nella seduta di ieri avevano ameno chiuso con buoni segni positivi. 

A grandi linee sembra comunque proseguire la fase di lento recupero dei mercati, dopo le forti vendite causate dall’impatto della pandemia da coronavirus sulle economie mondiali. 

In particolare in questa seduta i titoli che hanno risentito della poca fiducia sui mercati sono ancora quelli bancari. Tra i ribassi più elevati è UNICREDIT a lasciare sul terreno una flessione del (-4,53%) a 7,10, seguita dalla performance negativa di BPER (-4,47) a 2,499 e MEDIO BANCA (-4,19%) a 5,31.

Tra i titoli che stanno dando un forte segnale di continuità di buone performance rimane DIASORIN (+4,95%), a 140,00, sui suoi massimi di sempre. Da inizio anno il titolo della società di diagnostica di Saluggia è in crescita di del il 25%, grazie alla possibilità che l’azienda venga scelta, vincendo sulle altre in lista, come produttrice di test sierologici per il Covid-19 su scala nazionale.

Anche NEXI (+5,90) a 13,74 dà prova di mantenere il trend rialzista iniziato il 20 marzo a quota 8,60, dopo essere precipitata dai massimi del 20 febbraio a 16,91. Dall’ultimo aggiornamento del 6 aprile a quota 13,15, il titolo ha concluso sulle prime resistenze poste in area 13,60/13,80 che gli hanno permesso di chiudere il gap lasciato nella fase ribassista. I prossimo target è posto in area 15 prima e 15,40 poi.

Tra i rialzi in doppia cifra di oggi emerge GIGLIO GROUP (+10,97%) a 3,44. Dall’articolo del 2 aprile, che la vedeva brillare dopo il rialzo del +34,99% a 2,99, in scia all’accordo quadro semestrale tra la società dell’e-commerce con Confindustria per la fornitura di dispositivi di protezione individuale, tra cui le mascherine KN65-FFP2-CE, la società rimarca oggi la possibilità di essere una dei dealer per l’approvvigionamento di tali dispostivi. Questo grazie alla sua sede logistica in Cina e alla possibilità di utilizzare i propri canali di vendita online. Graficamente il titolo, dal massimo di periodo del 6 aprile in area 4,55, ha stornato trovando supporto in area 3,10, minimo del 9 aprile. Le prossime resistenze sono poste in prossimità di 3,70 poi 3,90, prima che il titolo riagganci i massimi del 6 aprile.

PORTAFOGLIO LOMBARD REPORT 

Ancora nulla di nuovo sul fronte del nostro portafoglio causa la situazione di emergenza e forte volatilità che sta colpendo i mercati. Non appena ci sarà l’occasione, riprenderemo anche l’analisi dei nostri titoli.

Nessun commento

Non accontentarti solo degli articoli Free!

Registrati gratuitamente e avrai accesso senza limitazioni ai servizi premium per 3 giorni!

I commenti dei lettori

Non ci sono commenti per questo articolo. Vuole essere il primo a commentarlo?

Lascia un commento