Leggera flessione in una seduta incolore


Piazza Affari conclude la seduta di giovedì 18 giugno 2020 poco mossa, con il FTSEMib in flessione del -0,51% a 19.485 punti. Gli indici delle principali Piazze europee terminano anch’essi in ribasso, frenati da un mercato ancora incerto sull’evolversi del decorso della pandemia.

Due sedute che sostanzialmente vedono il nostro listino ancora fermo sui valori di martedì 16 giugno 2020. La non direzionalità del mercato rispetto al balzo di martedì (+3,46%) mostra la mancanza di un miglioramento delle notizie e una sostanziale situazione di stallo. Gli investitori sono in attesa di avere un quadro più dettagliato sull’evoluzione della pandemia, dato l’insorgere di nuovi casi da Coronavirus. Le autorità cinesi hanno oggi comunicato che la situazione circa i nuovi casi nella capitale è sotto controllo. Il mercato quindi sembra dare segnali di consolidamento dei valori raggiunti, che potranno essere incrementati solo con un concreto miglioramento dell’emergenza sanitaria, dato che i vari pacchetti di stimolo attivati avrebbero la funzione propulsiva per una ripresa economica. 

Nello specifico la sessione appena conclusa mostra una mancanza di direzione dei titoli del settore bancario, oltre a quella, più generale, del nostro listino listino di riferimento. È una seduta piatta, che ha premiato solo le notizie di giornata meritevoli disinteressandosi invece per la maggior parte del listino, che ha chiuso in linea alla flessione del nostro indice (FTSEMib).

Fra i bancari, vendite sulle big UNICREDIT (- 1,88%) a 8,24 e INTESA SANPAOLO (-1,06%) a 1,68. Più alto è il ribasso di BPER BANCA, che termina la seduta in perdita del -2,75% a 2,33. Positiva invece MONTE DEI PASCHI DI SIENA (+0,95%) a 1,48, dopo il rialzio più consistente della POPOLARE DI SONDRIO (+3,69%) a 1,63.

In rally in questa seduta è ASTALDI, che registra un rialzo del +11,22% a 0,55. La società di costruzioni ha comunicato i risultati dell’esercizio 2019, chiuso con ricavi in crescita del 50% a 1,5 miliardi di euro e un risultato operativo positivo per 9,75 milioni. L’esercizio però si è chiuso con una perdita attribuibile al gruppo di 72 milioni di euro.

Ottimo anche il rialzo di DO-VALUE( +6,71%) a 8,11, dopo l’annuncio della creazione di doLook, la piattaforma che permetterà il trading online di NPL.

Forti vendite su JUVENTUS dopo che è stata sconfitta ieri sera dal Napoli ai rigori nella finale di Coppa Italia.

PORTAFOGLIO LOMBARD REPORT

Per quanto riguarda il portafoglio Lombard, l’unico titolo presente ha registrato una flessione in linea con il nostro indice di rifermento.

Non accontentarti solo degli articoli Free!

Registrati gratuitamente e avrai accesso senza limitazioni ai servizi premium per 3 giorni!