Strategia Value: Technogym


Nell’immaginario collettivo, il garage rappresenta il luogo in cui custodire in sicurezza la propria autovettura. Ma questo aspetto nasconde anche un’altra affascinante funzione.

Negli USA, infatti,  dal garage hanno avuto inizio alcuni dei più importanti successi imprenditoriali. Per citare qualche esempio basti pensare a Google, Amazon ed Apple; in Italia, sempre da un garage, negli anni ottanta, è iniziata l’avventura di TECHNOGYM.

Pur avendo un nome che può far immaginare ad un’origine straniera, TECHNOGYM è italianissima essendo nata in Romagna grazie all’intuizione di un geniale visionario come Nerio Alessandri.

Attualmente TECHNOGYM rappresenta uno dei più importanti player mondiali (export 90%) nell’ambito  WELLNESS, concetto e vocabolo inventato proprio dall'azienda romagnola.

Nel corso della propria storia, TECHNOGYM è stata capace di anticipare i trend del proprio settore grazie ad una straordinaria visione strategica che ha progressivamente spostato il focus dal concetto di fitness a quello di wellness .

Grazie alla propria vocazione per la tecnologia e per l’innovazione, TECHNOGYM ha intuito l’importanza di unire la biomeccanica delle proprie attrezzature alla potenza della rete e della digitalizzazione. Grazie a questa rivoluzionaria conquista, il seguito della storia di TECHNOGYM è rappresentato da uno straordinario successo che ha portato l’azienda a fornire i propri macchinari per la preparazione degli atleti per ben sette edizioni dei Giochi Olimpici.

La chiave del successo è rappresentata dalla continua attività di innovazione che ha permesso a TECHNOGYM una crescita sostenuta e profittevole. Dal 2016 è quotata in borsa.

Vediamo ora qualche approfondimento sui numeri di TECHNOGYM….

ANDAMENTO DEL FATTURATO DI TECHNOGYM:

Nel corso degli ultimi sei anni il fatturato è più che raddoppiato passando da € 285,7 mln ai € 666,4 mln. La quota export rappresenta circa il 90% del giro d’affari in tutti i periodi considerati.

MARGINALITA’ DI TECHNOGYM:

La crescita dei ricavi è stata accompagnata da un progressivo miglioramento della marginalità netta passata dal 4,11% del 2013 al 12,5% del 2019. Nell’ultimo anno si è registrata una lieve riduzione.

ANDAMENTO DEL CASH FLOW OPERATIVO DI TECHNOGYM:

TECHNOGYM è sempre stata capace di generare flussi di cassa operativi positivi nell’arco di tempo considerato.

ANDAMENTO DEL CAPEX VS CASH OPERATIVO DI TECHNOGYM:

Uno dei principali vantaggi competitivi di TECHNOGYM è rappresentato dall’elevato grado di innovazione presente all’interno dei propri prodotti/servizi. Al fine di poter sostenere ciò, TECHNOGYM destina al Capex (tangibles e intagibles) una parte consistente del proprio cash operativo. Dal 2017 parte della liquidità viene corrisposta agli azionisti tramite i dividendi.

POSIZIONE FINANZIARIA NETTA DI TECHNOGYM:

Tra i punti di forza di TECHNOGYM non si può non citare la posizione finanziaria netta che si è progressivamente migliorata nel tempo. Attualmente il saldo tra la liquidità e l'indebitamento è addirittura positivo.

DRIVER DEL VALORE DI TECHNOGYM:

A riprova della crescita virtuosa manifestata dalla società nel corso degli ultimi anni si può citare il grafico che segue: il ROIC è passato dall’1,19% al 24,14% in appena sei anni.

GRAFICO DI TECHNOGYM:

Nella fase pre-Covid19, TECHNOGYM viaggiava sui livelli massimi storici (€ 12,19). A seguito della pandemia, le quotazioni sono scivolate fino a raggiungere i € 5,41. Da lì è iniziata una reazione molto volatile che ha disegnato un susseguirsi di  minimi crescenti.

L'ascesa del titolo è stata contenuta dalla media mobile a 200gg che ha respinto il rialzo spedendo le quotazioni intorno a zona € 7.

La rottura a ribasso del canale tracciatato sul grafico potrebbe provocare un ulteriore ridimensionamento delle quotazioni. A tal proposito può valer la pena attendere l'esito di questo test.

OUTLOOK DI TECHNOGYM:

La congiuntura attuale rappresenta una sfida complessa per TECHNOGYM: la pandemia ha inevitabilmente impattato sui numeri della società.

Nel I° trimestre 2020 TECHOGYM ha registrato una complessiva riduzione del fatturato dell'11%. Hanno sofferto in prevalenza i canali Field sales (-11,7%) e Wholesale (-21,3%), che sommati insieme generano l’88% dei ricavi.

A fronte di ciò TECHNOGYM rileva un interessante aumento del fatturato proveniente dalle aree Inside sales (+10%) e dal Retail (+72%). Gli effetti sul II° trimestre saranno pubblicati il 9 Settembre 2020.

In una nota,TECHNOGYM sostiene che sebbene non sia facile quantificare l'impatto del Covid-19, "la società è pronta a beneficiare del graduale allentamento delle misure di lockdown in diversi paesi del mondo nonché a servire con le proprie soluzioni di allenamento per la crescente domanda di Wellness da parte degli operatori professionali e degli utenti finali in tutto il mondo".

COMMENTO DI NERIO ALESSANDRI, presidente ed AD (fonte Il CDA di Technogym esamina i ricavi consolidati del primo trimestre del 2020"):

Il lock down vissuto negli ultimi mesi ha creato problemi per la salute in termini di forte aumento della sedentarietà, del peso corporeo, ansie e stress ed ha portato al peggioramento di alcune patologie in essere, come diabete e ipertensione. Di conseguenza le persone stanno manifestando una forte domanda di esercizio fisico e wellness.

A partire dal mese di maggio, la situazione per i fitness clubs sta migliorando: in Cina i centri fitness sono già operativi e molti altri paesi seguiranno a breve. Le persone desiderano riprendere a socializzare ed i fitness clubs sono già pronti ad operare in sicurezza: sono previsti precisi protocolli di salute e prevenzione, l’utilizzo di macchinari è idoneo al distanziamento sociale ed i sistemi software sono in grado di gestire accessi e capienza massima.

Anche nel settore fitness, l’emergenza degli ultimi mesi, ha accelerato la rivoluzione digitale: i fitness club dotati della nostra piattaforma digitale Mywellness cloud sono stati in grado di offrire la loro training experience ai clienti anche a casa. La nostra strategia di essere wellness provider “on the go” - soluzioni per il fitness, lo sport e health, accessibili in ogni luogo ed ogni momento, sia a casa sia in palestra - si è definitivamente consolidata.

A seguito della pandemia, la salute è salita nella scala delle priorità delle aziende e delle persone ed il wellness si confermerà come uno dei consumer trends dominanti. Su queste basi Technogym ha già attivato diverse iniziative di contenimento costi volte a difendere la redditività e confida di poter tornare, al più presto, a performance in linea con le opportunità nel wellness”.

PUNTI DI FORZA DI TECHNOGYM:

  • -Ottimo posizionamento dei propri prodotti all'interno del mondo wellness

  • -Buona capacità di generazione di cash operativo.

  • -Crescita dei ricavi associata a quella della marginalità

  • -Posizione finanziaria molto solida

PRINCIPALI RISCHI DI TECHNOGYM:

  • -Molto esposta agli effetti della pandemia

  • RACCOMANDAZIONE:

  • Gli eventi esogeni provocati dalla pandemia hanno inevitabilmente intaccato TECHNOGYM. La situazione sanitaria non è affatto risolta e questo aspetto, nel breve periodo, rappresenta un serio rischio. Nonostante ciò, TECHNOGYM presenta molti vantaggi competivivi rispetto ai propri competitor.

  • Chi deciderà di valutare un'entrata LONG su TECHNOGYM dovrà avere una prospettiva di lungo termine.

Nessun commento

Non accontentarti solo degli articoli Free!

Registrati gratuitamente e avrai accesso senza limitazioni ai servizi premium per 3 giorni!

I commenti dei lettori

Non ci sono commenti per questo articolo. Vuole essere il primo a commentarlo?

Lascia un commento