Ed alla fine scatta un piccolo buy, perché...

Non si puo' dire che non ne avessimo scritto, nella scorsa settimana tre articoli ("via col vento 1", via col vento 2, via col vento 3") erano stati dedicati al settore eolico su queste colonne segnalando che esistevano tre compagnie operanti nel settore (Erg, Falck e PLTEnergia) che mostravano parametri migliori, quasi sempre, rispetto a quelli denunciati da Alerion.

Quindi le persone interessate all'eolico potevano rivolgersi anche ad altre societa' formalmente meno care.

Abbiamo percio' affinato la ricerca per vedere di inserire un titolo dei suddetti nel portafoglio a scarso rischio e la scelta è caduta su PLT Energia, sigla PLTE, quotata sull'AIM.

Non avevamo lanciato il piccolo buy la scorsa settimana in quanto gli scambi erano limitati ma nelle scorse sedute si è anche superato abbondantemente quota 100.000 azioni (giovedi 150.000 e lunedi altrettanti). La scarsita' di "carta" sembra percio' superata e speriamo che gli scambi proseguano.

PLT Energia è stata classata a 2,70 euro ed è quotata dal 4 giugno 2014 sull'AIM ed ora vale 2,40 euro.

Rispetto a quel giorno le quotazioni sono inferiori del  10% abbondante ma nel frattempo in netto contrasto con tali prezzi, la societa' ha visto passare le vendite da 22 milioni (2014) ai 53 milioni € ca. previsti quest'anno dagli analisti. L'anno scorso le vendite hanno toccato addirittura i 92 milioni € cifra da definire esattamente tra poche settimane all'uscita del bilancio 2016 ma vi era una componente straordinaria per liquidazione di Maicor Wind jv con Enel Green  Power.

Nello stesso periodo l'utile passa da 2 milioni (2014) a quasi 10 milioni € nel 2016 (per la plusvalenza da tale vendita, con conseguente maxi dividendo atteso) mentre per il corrente esercizio dovrebbe essere di 5,8 milioni € per gli analisti. In tre anni fatturato e utile quasi triplicati e dividendi interessanti.

La societa' PLT Energia ha una capacita' installata di 133 MW.oltre il 91% concerne l'energia eolica il resto è fotovoltaico e biomasse.

Il flottante è pari al 16%. La societa' capitalizza una sessantina di milioni di € ed è controllata dalla Siresid gli impianti sono di recente costruzione.

Sul titolo sono presenti due report, quello di CFO Sim che fissa a 3,80 euro il target mentre quello di Integrae valutava la societa' 4,2 eruro.

PLTE, posseduta anche in piccola quantita' da chi scrive, potrebbe essere quotata sul MTA entro l'anno, se questo avvenisse il risveglio di interesse del largo pubblico per una compagnia eolica che distribuira' il 30% dell'utile (quest'anno il 40%) sara' consistente.

La storia di Alerion non è ancora terminata, tra OPA e contro OPA e offerte di obbligazioni sembra una saga infinita. Nel frattempo Alerion è salita da 1,65 euro a  2,95 euro. L'energia sara' sempre necessaria e l'Europeo REN21 stima l'energia eolica, che nel 2015 ha coperto l'11,4% dei consumi elettrici, deve raggiungere il 24,4% per il 2030. 

Gli scambi di ieri su PLTE (150.000 azioni ca.) ci spingono a investire un 0,5% max (il mercato non ci piace per niente e non possiamo aumentare per ora) del Portafoflio a scarso rischio, PLT Energia (PLTE sigla, da non confondersi con PLT che indica l'altro straordinario successo avuto dal Lombardreport.com in dicembre con Parmalat....) al prezzo di 2,40 euro. Non dimentichiamo inoltre che l'azione PLTE sembra fatta apposta per i PIR : una societa' piccola in piena espansione, proprio quello che ricercheranno i gestori quando inizieranno a comperare. Noi li anticipiamo.

(L'autore del presente articolo non è iscritto all'ordine dei giornalisti e potrebbe detenere i titoli oggetto dei suoi articoli)

8 Commenti

Non accontentarti solo degli articoli Free!

Registrati gratuitamente e avrai accesso senza limitazioni ai servizi premium per 3 giorni!

I commenti dei lettori

8 Commenti

  • Luigi B.
    12 Giu 2018

    Rinnovabili, i big dell’energia a caccia di buone occasioni sull’Aim
    –di Valeria Novellini 08 giugno 2018

  • Luigi B.
    24 Mag 2018

    Oggetto: CFO SIM EQUITY RESEARCH - PLT energia SpA "EBITDA doubled in Q1-18", Company Flash: Buy, PT 5.00
    Q1-18 results properly display the cash flow generation capacity of the current asset base. The company is well positioned to add 150MW by 2022 and poised to create further value for shareholders.
    Quarterly EBITDA doubled YoY
    The company has announced Q1-18 results. figures show clearly the massive impact of the recently acquired 81MW asset and the contribution provided by all wind farms, which were brought up to speed during the previous year. The total fully owned capacity installed is 215.8MW: in April and May 2017 the Simeri and Tursi plants, respectively, went on stream, thus adding 22.55MW and 60MW and in Dec-17 PLT energia acquired 81MW from Podini Holding. The production of PLT energia assets in 2017 amounted to 364 GWh, contributing to avoiding CO2 emission to the tune of 164.800 tCO2eq./per year and meeting the needs of 158.400 families. Q1-18 EBITDA totalled € 11.1m, more than doubled vs. € 5.4m in the same period of last year and EBIT amounted to € 5.6m, against € 3.1m in Q1-17. Net profit more than doubled from € 0.8m to € 1.8m in the same period.
    PLT energia plans to exceed 360MW capacity by 2022
    The PLT energia asset base is amongst the best performing in the sector in terms of 1) Productivity (with yearly operating hours of 2,100h, vs. a national average of 1,797h); 2) Efficiency, young state-of-the-art wind turbine plants; 3) Length of incentive tariff period: (tariffs provide incentives till 2029, on average). In the electricity industry, due to the increase in the cost of technologies now close to market parity, we expect strong growth in renewables. Group strategy entails the construction of new wind farms and the repowering of operating assets, with the installation of reconditioned wind turbines. PLT energia aims at enlarging its production capacity by some 150MW to more than 360MW by 2022 via green field developments (80% of the total projected new capacity) and market parity - repowering (20% of the total increase). This development plan will commence upon the publication of new auction capacity details by the government.
    Buy reiterated, 72.4% upside to PT
    Q1 and Q4 are usually the most productive quarters of the year, based on the geographical positioning of group assets. Assuming no material changes in the typical wind condition seasonality, the company is well on track to meet our € 41m EBITDA projection for end-18. Share trades more than 70% below our PT of € 5.00: we stick to our Buy rating on PLT energia.

  • Luigi B.
    22 Mag 2018

    GRUPPO PLT ENERGIA: crescita veloce nel 1 trim.







    cesena 22 maggio 2018 PLT energia S.p.A., holding italiana di partecipazioni industriali operante nel mercato delle energie rinnovabili, comunica che il Consiglio di Amministrazione ha approvato il resoconto intermedio di gestione al 31 marzo 2018 e rendicontato il suo secondo Bilancio Sociale in accordance con il Framework GRI Standards 2016 opzione “core”.
    I dati consolidati trimestrali del Gruppo, al 31 Marzo 20181, confermano la notevole crescita degli indici di redditività del Gruppo, grazie al contributo di tutti gli impianti eolici messi a regime nel corso dell’anno precedente, che hanno permesso di chiudere il periodo con un EBITDA pari a €/migliaia 11.132 in incremento del 104% rispetto al 31 Marzo 2017 (€/migliaia 5.441) ed un EBIT pari a €/migliaia 5.664 (€/migliaia 3.069 al 31 Marzo scorso).
    Il Risultato netto di periodo si attesta a €/migliaia 1.836 rispetto ad €/migliaia 800 del primo trimestre 2017.
    PLT energia, inoltre, tramite la propria controllata, PLT puregreen S.p.A., fornisce alle famiglie e piccole imprese energia 100% green prodotta dagli impianti del Gruppo e conduce molte azioni a favore della sensibilizzazione sui temi della sostenibilità ambientale e del risparmio energetico in tutte le sue forme, grazie anche all’ingresso nel settore della mobilità elettrica.
    Riproduzione riservata © 2018 viaEmilianet

  • Luigi B.
    20 Mag 2018

    Il Sole 24 ore di oggi: Corsa da 1,8 mld al solare italiano……..

  • Massimo V.
    18 Mag 2018

    Buondì Dott. Bellosta e Luigi!
    ieri l'impatto della indiscrezione (uscita a MKT aperto) non si è notato sulle "stelline rinnovabili" ERG, FLK, PLT, Agatos

    Vediamo oggi se verrà individuato un buon entry point dal mercato o continuerà la pressione ribassista... ERG è sicuramente la più shortata in queste sedute... Agatos è pressata da un bel po' dopo la sfiammatona sull'emissione dei warrant

    Buon trading!

  • Luigi B.
    18 Mag 2018

    MF pag 3, contratto pro-rinnovabili........5 stelle e lega......

  • Luigi B.
    17 Mag 2018

    Ora +2,56% ma prima perdeva il 4%....e vale il doppio.......mah.........

  • Luigi B.
    15 Mag 2018

    MF pag 4 di oggi: China Three Georges è pronta a una opa da 9 mld di euro sulla portoghese EDP.
    Cina e USA si sfidano a Lisbona.

Lascia un commento