Trendycator come interpretare i segnali

Venendo a rispondere alle domande di un lettore riprendiamo quanto detto in passato in merito all'interpretazione dei segnali.

La rubrica nasce come ranking dunque non contempla segnali operativi, ma segnalazioni derivanti dal modello Trendycator in grado di individuare momenti di particolare tensione sui prezzi; oppure, semplicemente momenti nei quali un titolo è in tendenza.

A tal proposito rammento l'articolo dove veniva diffusamente commentato: https://www.lombardreport.com/2017/9/15/etf-etf-eu-e-se-il-portafoglio-diventasse-un-ranking/

A fronte di un top o di un bottom, se un lettore ne vuole sfruttare il possibile rimbalzo è importante che apra sempre il grafico per osservare l'andamento del titolo.

Riprendendo il discorso di Erlingklinger, aprendo il grafico era possibile osservare come il secondo bottom fosse anche doppio minimo rispetto al precedente.

A questo punto, un livello significativamente interessante poteva essere collocato in area 16.5 nei pressi del precedente swing.

Demaria Walter

Un commento

I commenti dei lettori

Un commento

  • Massimo V.
    23 Gen 2018

    Dott. Demaria,
    La ringrazio per questo suo riassunto e per il link all’articolo di presentazione del suo attuale progetto , che ahimè mi era sfuggito... devo imparare a cercare meglio tra le innumerevoli perle che offre l’archivio del Lombard!

    Per ora sono già “sbilanciato” come esposizione tra Italia ed Usa, vorrei imparare a muovermi meglio su altri versanti ( per differenziare riducendo magari il rischio cambio €/$)

    Nell’immediato mi sono segnato alcuni dei titoli su cui ha evidenziato dei possibili
    bottom e cerco di monitorarne l’andamento

    Grazie, in bocca al lupo per il progetto e spero di leggere altri interventi perché lo spessore del suo lavoro merita sicuramente molta attenzione e riscontri da parte di noi abbonati e dei lettori occasionali.

Lascia un commento