Bond yield – tripla A con cedola al 21 o al 27,5%. E non è un miraggio

Indovinello: in quale valuta? Naturalmente in lire turche. Eccoli due bond soprattutto da trader, con potenziali fortissime volatilità.

Cedole & dividendi

Gli eccessi dei mercati portano talvolta a situazioni estreme e quella in cui si muove la lira turca lo è. Non tanto e non solo per la debolezza sull’euro (ultimo cross di ieri a 6,83 contro recenti massimi intraday a oltre 8) quanto per i tassi di interesse del relativo Paese, che hanno raggiunto addirittura il 24%, specchio di un’inflazione sugli stessi livelli. Un mercato difficile, in cui muoversi può costare caro, ma che sta riservando obbligazioni ad altissima cedola, proposte da emittenti sovranazionali: un caso quello della Banca europea per la ricostruzione e lo sviluppo (Bers o, nell'acronimo inglese, Ebrd). organismo finanziario internazionale che opera nei Paesi dell'Europa centrale e orientale e dell'Asia centrale. Il suo capitale è detenuto da una quarantina di fondatori, fra cui Unione europea e Bei, che ne possiedono per statuto almeno il 51%. Di qui il rating tripla A. I bond pagano rispettivamente il 21 e il 27,5%, valori quasi incredibili.

A chi si rivolgono? Soprattutto a chi fa trading, poiché le poche sedute di quotazione su Borsa Italiana si sono caratterizzate per una fortissima volatilità, come testimoniano i minimi e massimi che riportiamo in tabella, con una forchetta quasi da titoli azionari.

Emittente

Ebrd

Ebrd

Rating emittente

AAA

AAA

Denominazione

Ebrd Tf 21% Ot23 Try

Ebrd Tf 27,5% St20 Try

Isin

XS1890137364

XS1877869757

Valuta

Lira turca

Lira turca

Tipologia

Senior

Senior

Struttura

Tasso fisso

Tasso fisso

Data emissione

4/10/2018

11/9/2018

Data scadenza

4/10/2023

11/9/2020

Eventuale “call”

No

No

Importo globale

100 milioni Try

350 milioni Try

Taglio minimo

1.000 Try

1.000 Try

Periodicità cedole

Annuale (4/10)

Annuale (11/9)

Quotazione attuale

92,6 Try

98 Try

Cedola

21%

27,5%

Rendimento lordo

23,6%

29,5%

Aliquota fiscale

12,5%

12,5%

Minimo anno

87,22 Try (9/10/18)

94,63 Try (9/10/18)

Massimo anno

94,30 Try (11/10/18)

98,04 Try (12/10/18)

Liquidità

Media

Media

Mercato di quotazione

Borsa Italiana

Borsa Italiana

Analisi grafica

Rialzista

Rialzista

Rischio tassi (duration)

Sì (3,3)

Sì (1,6)

Rischio cambio

Rischio liquidità

Rischio volatilità

Classe di rischio (1)

6

6

Classe di redditività (1)

6

6

Prezzo buy consigliato

88 Try

95 Try

Punto forte

Potenziale rendimento

Potenziale rendimento

Punto debole

Valuta di denominazione

Valuta di denominazione

A chi si rivolge

Trader e investitori esperti

Trader e investitori esperti

  1. (1) Da 1 (rischio o rendimento molto basso) a 6 (rischio o rendimento molto alto).

La cura da cavallo di tassi in Turchia al 24% consentirà di ridurre l’inflazione? Il problema principale è questo. Se ci riuscirà chi avrà puntato su questi bond porterà a casa rendimenti semplicemente eccezionali; in caso contrario e se il Paese dovesse scivolare in una crisi irreversibile i rischi (ma non di credito, cioè riferiti all’emittente) saranno elevati. Niente altro da dire: l’approfondimento sta in queste poche righe.

Nessun commento

I commenti dei lettori

Non ci sono commenti per questo articolo. Vuole essere il primo a commentarlo?

Lascia un commento