Previsioni di Borsa con le Onde di Elliott e Fibonacci

Previsioni di Borsa con le Onde di Elliott e Fibonacci

Piano Bar di Virginio Frigieri                                                                                      19/08/2018

Previsioni di Borsa : Indici Azionari USA

Si sale ancora! Il Dow Jones ritocca i massimi portandosi a ridosso del massimo del 27 febbraio superato il quale si aprirà la strada al test del massimo di gennaio. Finchè i prezzi restano saldamente sopra la media a 200 gg bisogna stare alla larga da posizioni short. I %R sono entrambi al rialzo e l’RSI attorno a 60 e anche osservando il grafico orario per completare il movimento in atto serve ancora una piccola salita per cui a tutti gli effetti la zona 25.800-25.830 dovrà essere testata.

L’S&P500 non ha confermato il nuovo massimo del Dow Jones ma ugualmente sui grafici 30 e 60 minuti la struttura dovrebbe salire a fa un nuovo massimo prima di terminare il movimento in atto. Il Nasdaq 100 ivece è stato più debole rispetto al Dow Jones e all’S&P500, ma il calo dal massimo di 7505,50 del 9 agosto non mostra ancora un carattere pienamente impulsivo, quindi ci potrebbero essere alcune nuove suddivisioni in rialzo per la prossima settimana almeno fino a quando Dow ed S&P550 non completeranno i loro rispettivi modelli.

Previsioni di Borsa : Bond USA, rendimenti e prezzi

Prosegue come previsto lo sviluppo  dell’onda 2 sul trentennale americano. Qunado il modello è completo i prezzi riprenderanno la direzione ribassista con un onda 3 che dovrà terminare molto al di sotto del minimo di onda 1  (140.05).

Previsioni di Borsa : Dollar Index e EUR/USD

Il Dollar Index ha completato l’Onda (1) di grado intermedio e questo implica che avremo un declino di più mesi che ripercorrerà 1/3 o 2/3 del percorso compiuto a partire dal minimo di 88,253 del 16 febbraio.  Se poi trovasse la forza per alzare di poco l’attuale massimo, ci potrebbe anche stare, ma non muterebbe il quadro tecnico. Per inciso nella seduta di mercoledì quando è stato registrato il massimo il DSI ha registrato di nuovo il 96% di rialzisti che è la stessa percentuale raggiunta il 3 luglio 2017 quando il dollaro fece il suo massimo a 103,82.

L’Euro a sua volta in maniera speculare ha terminato la sua onda (1) di grado intermedio ribassista e si appresta ad un rally di alcuni mesi in cui dovrà ripercorrerre uno o due terzi del percorso ribassista di onda (1).

Previsioni di Borsa : Oro e Argento

Oro e argento si apprestano a completare la prossima settimana tre cicli da 144 barre… L’oro in particolare in questo lungo periodo ha mantenuto comunque un andamento leggermente rialzista al contrario dell’argento che non ha confermato. Il Sentiment Index ci fornisce percentuali dei rialzisti ridotte all’osso 6% sull’oro e 7% sull’argento. I Large Specs sui contratti future sono ora posizionati al rialzo con solo 25.349 contratti una misura che non si vedeva dal periodo 2001-2002. Queste misure unitamente allo sviluppo del modello d’onda suggeriscono che Oro e argento sono ormai a una svolta o molto vicini a una svolta e che questa sarà al rialzo.

Siamo ancora indecisi sul fatto che l’onda (B) termini con un flat o un triangolo ma non sul target della successiva onda (C) che a tutt’oggi resta sopra 1.400.

alla prossima

Note:

La Bibbia delle Onde di Elliott è a questo link:

http://www.tradinglibrary.it/scheda-libro/frost-a-j-prechter-robert-r-jr/la-teoria-delle-onde-di-elliott-9788888253213-135907.html

La nomenclatura dei vari gradi d’onda è riportata sotto: le onde “cerchiate” della nomenclatura originale di Elliott sono rappresentate per una questione di praticità racchiuse tra parentesi quadre.

2 Commenti

I commenti dei lettori

2 Commenti

  • Virginio Frigieri
    22 Ago 2018

    beh per il tempo che sviluppa onda 2 (qualche mese) se crede si, ma il trend primario per il dollaro rimane comunque rialzista con un target finale oltre la parità a 106, per cui anche stando fermi si prende un ribasso temporaneo. Dopo ognuno si regola in base bilanciamento del proprio portafoglio.
    Saluti

  • Marco P.
    21 Ago 2018

    Vuol dirte, egregio Frigeri che l'unico suo cliente svizzero, e che ha dei dollari, farebbe meglio a convertirli in CHF o in Euro?

Lascia un commento