Previsioni di Borsa con le Onde di Elliott e Fibonacci


Previsioni di Borsa con le Onde di Elliott e Fibonacci  

Piano Bar : Focus Commodity  23/10/2019

Focus Commodity è un’estensione della rubrica Piano Bar di Virginio Frigieri che analizza con le Onde di Elliott alcune commodity scelte di volta in volta in base all’andamento del momento senza fissa frequenza. 

Caffè:

Il caffè continua a non dirci da che parte vuole girare. Quando ho deciso di andare long avevo messo in conto anche uno scenario alternativo, che non mutava nella sostanza il quadro   generale, ma metteva semplicemente in conto il fatto che prima del 5 onde rialzista che comunque arriverà, la lunga fase ribassista poteva non essere conclusa. La scorsa settimana man mano che i prezzi si avvicinavano al nostro stoploss sembrava che questa opzione dovesse prevalere. Poi questa settimana il colpo di reni che rimette in gioco anche il primo scenario. Insomma capire dove andrà il caffè non è semplice. Da qua la decisione di sospendere lo stop, di ricaricare mediando al ribasso qualora effettivamente il minimo di aprile non dovesse tenere. Oggi posto quindi entrambi i possibili scenari, in quanto per ora stabilire quale dei due prevarrà mi è difficile.

Se si osservano i due grafici, vediamo che l’onda [3] di sviluppa all’interno di un ending diagonal. Questa figura è tipica delle onde quinte e delle onde C che è il nostro caso. In questa occasione il cinque onde impulsivo anziché seguire lo schema classico 5-3-5-3-5 segue uno schema 3-3-3-3-3.

Ognuna delle cinque onde esplode in tre soli movimenti e l’onda 4 invade sempre il territorio di onda 1 contravvenendo una delle tre regole basilari della teoria delle Onde. Purtroppo l’onda [3] è durata oltre 4 anni per cui al posto di un a-b-c classico di un normale zigzag lo sviluppo è andato incontro a un doppio zigzag che prevede un primo a-b-c (marcato come onda (W), poi un tre onde qualsiasi in contro trend marcato come onda (X) ed infine un secondo a-b-c (marcato onda (Y). A prescindere da come andrà a finire la partita del caffè personalmente ritengo ancora oggi più realistica l’onda (X) del primo grafico che quella del secondo.  Ammesso comunque che la soluzione finale giusta si manifesti col secondo grafico, l’onda [5] dovrebbe terminare nella fascia 75-80$ dopodichè il prezzo del caffè comunque salirà. Questo è il motivo per cui ho messo in sospensione lo stoploss perchè non voglio essere pizzicato per un’inezia e poi vedere il caffe che sfreccia via. Piuttosto se il prezzo del caffè scenderà sotto 80$ valuterò la possibilità di un ricarico mediando al ribasso la prima entrata.

Wheat:

Sul grano al contrario lo stop che avevamo messo a 440, ha tenuto e terminata l’onda 2 siamo ora sulla terza con un’aspettativa di vedere l’onda 3 sopra i 600$. Quando l’onda 3 darà segnali di essere terminata alzeremo lo stop pochi tick sotto al massimo di onda 1.

Soia:

Dal punto di vista grafico la soia promette bene con un onda 3 in corso dovrebbe protare intorno a quota 1000$, prima di passare la palla alle onde 4-5. Andremo Long sulla Soia posizionando lo stop a 880 sotto al minimo di onda (2).

Di ETF long sulla Soia ne abbiamo due:

Soia

Wisdomtree Soybeans - Eur Daily Hedged

JE00B6SLJ210

Soia

Wisdomtree Soybeans

GB00B15KY542

Il primo è senza leva ed è anche coperto dal rischio cambio che con il dollaro in fase di indebolimento torna utile, mentre il secondo è senza leva ma denominato in Dollari.

Farina di Soia e Olio di Soia:

Ovviamente con la soia in aumento anche i derivati (farina ed olio di soia) tendono ad apprezzarsi.

Purtroppo di ETF sulla Farina di Soia in Borsa Italiana (se non ho dormito) non ne ho visti, mentre c'è un ETF per l’olio di Soia, ma non coperto da effetto cambio.

Olio di Soia

Wisdomtree Soybean Oil

GB00B15KY435

Oro:

Abbiamo fatto bene a prendere profitto sull’oro (altra commodity che coi tempi ci ha fatto penare non poco. Voglio comunque continuare a seguire il giallo metallo un po’ per questioni sentimentali e un po’ perché visto che non c’è stato un calo brusco delle quotazioni tipico di un’onda [C] potrebbe essere che in realtà l’onda [B] non sia ancora conclusa. In questo caso il recente massimo segnerebbe solo il massimo di onda 3 di (5) quella in corso sarebbe l’onda 4 e mancherebbe ancora l’onda 5 che dovrebbe puntare alla fascia 1595-1643. Vediamo se l’oro dovesse scendere sotto 1.450 e poi risalire daremo una schioppettata sulla rottura di 1.473 impostando lo stop 1.445.

Rame:

Fra i metalli industriali fa ben sperare il Rame.                                                                                             

Apriamo una posizione long con lo stoploss sotto al minimo di onda b a 230.

Gli ETF sul Rame:

Rame

Wisdomtree Copper 3x Daily Leveraged

IE00B8JVMZ80

Rame

Wisdomtree Copper 2x Daily Leveraged

JE00B2NFTF36

Rame

Wisdomtree Copper

GB00B15KXQ89

Rame

Wisdomtree Copper - Eur Daily Hedged

JE00B4PDKD43


Qua c’è solo l’imbarazzo della scelta: senza leva,  con leva 2 e leva 3  in dollari e senza leva con copertura dal rischio cambio.

Crude Oil:

Tempo fa dissi che se il petrolio perdeva la soglia dei 50$ uno short ci stava tutto.

Non ci siamo ancora arrivati , ma le probabilità di arrivarci aumentano come si vede dal grafico.

Un ETF per shortare il Crude_Oil è questo:

Wisdomtree Wti Crude Oil 1x Daily Short

JE00B24DK975

Senza leva e senza protezione da effetto cambio.

In alternativa ci sono i mini future di BNP Paribas.

Alla prossima

Nessun commento

I commenti dei lettori

Non ci sono commenti per questo articolo. Vuole essere il primo a commentarlo?

Lascia un commento