Fai trading su ciò che vedi, non su ciò che pensi !

Cari lettori, la settimana appena conclusa non è stata di quelle più semplici operativamente parlando, almeno per il sottoscritto, ma chiusa abbastanza bene. Come Vi avevo indicato nel consueto update della settimana passata, Lunedì 20 Maggio c'è stato un corposo stacco di dividendi che ha comportato i soliti gap sui grafici e, purtroppo, anche i consueti problemi (che già mi aspettavo) sulle piattaforme di trading (nel mio caso: grafici sbagliati, prezzi e percentuali errate, book che talvolta non erano aggiornati). Io utilizzo addirittura quattro piattaforme, di cui due "robuste ed affidabili", ma che ultimamente sistematicamente presentano questo bug. Purtroppo un trader deve combattere anche contro queste situazioni e soprattutto deve avere l'intuito/sensibilità nel capire che ci sono tali errori (cosa talvolta non facile da far capire al proprio broker). Ciò comporta dei problemi quando si opera, perchè si rischia  solamente di perdere soldi e SOPRATTUTTO tempo prezioso per capire il tipo di errore che si sta verificando in quel momento.

A titolo di esempio, se Venerdì il titolo ALFA chiude a 10 euro e stacca un dividendo di 0.5 euro, il prezzo rettificato sarà di 9.50 euro, quindi con una variazione dello 0 % se aprirà a 9.50 euro. NON DEL -5 % come spesso è capitato di vedere !!!

Eventualmente potrò approfondirVi questi UTILISSIMI CONCETTI nel meeting di Milano di questo giovedì, oltre naturalmente a farVi vedere qualche esempio concreto della mia operatività quotidiana.

Molto probabilmente Lunedì 27 Maggio sarà una giornata volatile a causa del voto europeo e sicuramente torneranno un pò di volumi sui titoli principali del nostro listino. A sensazione sarà rialzista, probablimente con un gap up, a meno di strane sorprese. Ma un trader NON OPERA MAI A SENSAZIONE:

TRADE WHAT YOU SEE, NOT WHAT YOU THINK!

(FAI TRADING SU CIO' CHE VEDI, NON SU CIO' CHE PENSI !)

Il mio/nostro compito sarà di operare se e solo se ci saranno delle opportunità. A noi scovarle, ma questo è il fascino di questa splendida attività !

Passiamo ora all'analisi del mercato.

BTP FUTURE

Faccio una premessa. Giovedì, nel tardo pomeriggio, Vi stavo scrivendo un aggiornamento sulla seduta appena terminata, con qualche idea operativa per il giorno seguente (Venerdì 24 Maggio). Il petrolio continuava a crollare ed il nostro indice era affossato dai petroliferi (ENI) e dalle banche. All'ultimo momento ho deciso però di non inviarlo e l'ho addirittura cancellato. Morale della favola: Venerdì il mercato ha invertito in modo apparentemente insensato quello che era successo nella seduta precedente. La "prova provata" è stato il BTP future, che giovedì teneva i prezzi in modo a dir poco miracoloso. E venerdì ha pensato bene di avvicinarsi all'area di bkt. Qui si torna a quello che ho scritto prima: crediamo in ciò che vediamo, non in quello che pensiamo o speriamo! La speranza fa parte della fede, non del trading!

INDICE FTSEMIB40

Giovedì profondo rosso.Venerdì profondo verde (quasi su tutti i titoli). Nell'area ellittica is nota come nella seduta di Giovedì il mercato sia sceso leggermente sotto al livello che Vi avevo indicato un paio di articoli fa, quando avevo posto dei target in area 20350 (20376 chiusura di Venerdì 24 Maggio). Visto che nella vita contano i fatti e non le parole, Vi riporto il link dell'articolo: https://www.lombardreport.com/2019/5/11/pausa-di-riflessione-2/

Il grafico era questo:

Oggi siamo fermi a questa stazione: 20376 punti di indice FTSEMIB40

Direi millimetrico.

Cosa vedo? Nell'area ellittica notate una sorta di engulfing a ridosso della media a 200, con una divergenza rialzista sugli oscillatori: a minimi decrescenti dell'indice corrispondono minimi crescenti sugli oscillatori. Ok, ok...sapete già come la penso su indicatori, oscillatori etc... (che non uso), però un rimbalzo si potrebbe concretizzare, anche solo per qualche seduta. Fondamentale la tenuta del minimo di venerdì a 20244 punti. Come scrivevo prima, importante sarà l'esito delle elezioni europee. Però questa è la mia view.

E visto che ci avviciniamo all'estate, qualche titolo ai raggi UVA 

Biesse

Già segnalata recentemente ed oggetto di una breve analisi nel meeting di Torino, il titolo ha proseguito la caduta in totale free fall e senza paracadute. Direi che è stato uno short segnalato e abbastanza facile da seguire, nonostante il book rarefatto, pur scambiando un controvalore di circa un milione e mezzo di euro al giorno. Valeva 50 euro un anno fa. 

Enel

Continua a mantenere una buona impostazione grafica, un pò come tutte le utility (Terna, Acea, Italags, Iren). Per me sono sempre titoli decotti, anche se facessero +10 % in un mese. Più da cassettista che da trader naturalmente. Nel cassetto metto sempre le cose che non mi servono o non mi piacciono. Vi posto il grafico mensile e settimanale in modo che Vi facciate un'idea. 

GAMENET

In settimana c'è stato un accelerated book building a 8.35 dai 9.07 euro MOC di martedì 21 Maggio. In questo caso notiamo subito come il titolo si sia appoggiato bene alla mm200 che sembra aver retto alla discesa. Possibile e probabile una ricopertura, anche parziale, del gap creatosi. In caso di long posizionerei uno stoploss abbastanza largo (circa il 3%) sotto 8.10 euro moc. Aree target at 8.60 prima ed 8.85/8.90 poi. 

Vi ricordo ancora che lunedì staccheranno le seguenti società:


Nessun'altra idea al momento. E quindi, come sempre...

Ad maiora !

PNA

(L'autore del presente articolo non è iscritto all'ordine dei giornalisti e potrebbe detenere i titoli oggetto dei suoi articoli)

Nessun commento

I commenti dei lettori

Non ci sono commenti per questo articolo. Vuole essere il primo a commentarlo?

Lascia un commento