Forse una letterina, ma non per Babbo Natale


Due righe veloci sulla giornata odierna. Oggi l'attenzione degli operatori è stata catalizzata dal comparto auto: FCA e Renault e quindi come conseguenza anche il titolo Exor. Questo ha comportato un totale disinteresse verso gli altri titoli (ovvero bassissimi volumi, complice la chiusura degli USA per il Memorial day). Credo che la "pratica" relativa alla fusione sia ancora lunga e comunque in parte incerta per il discorso Antitrust, che sicuramente avvierà un'instruttoria a mio avviso.

Ad ogni modo Vi scrivo per far notare come il mercato italiano sia stato forte solo nella prima ora di contrattazione, per poi indebolirsi pericolosamente nel pomeriggio, in concomitanza della notizia, tutta da confermare, che la Commissione Europea avrebbe deciso di comminare una multa da 3.5 miliardi di euro per debito eccessivo nei confronti del nostro Paese. Due grafici alla mano e capite il driver che seguo:

Come diretta conseguenza guardate qui sotto: sono indicati gli spread tra BTP/BUND (283 punti) e Bonos spagnoli contro Bund (solo 95 bp). Impressionante a questo punto il delta BTP/BONOS !

In un contesto del genere le banche non possono performare bene e quindi l'indice ne soffrirà. Cruciali le prossime sedute. 

La situazione grafica del nostro indice in chiusura è la seguente:

Fondamentale la tenuta dei 20000 punti, soglia psicologica (circa l'1.7% dai livelli attuali).

Ottima la tenuta di Gamenet già segnalata sabato e con macchinetta in acquisto "controllato". Di seguito il grafico.

Non male nemmeno il grafico di Expert System, ma da valutare comunque per l'intraday di domani. L'ho rimessa in watchlist.

Ad maiora !

PNA

(L'autore del presente articolo non è iscritto all'ordine dei giornalisti e potrebbe detenere i titoli oggetto dei suoi articoli)

Nessun commento

I commenti dei lettori

Non ci sono commenti per questo articolo. Vuole essere il primo a commentarlo?

Lascia un commento