Risposte alle vostre domande: quanto e quando paga l’Etf Lyxor sugli high yield corti in $

Con uno yield lordo al 6,36% il $ Short Term High Yield Hedged Dis si colloca ai primi posti della classifica dei rendimenti. Un po’ di confusione invece sulle scadenze di versamento.

Cedole & dividendi

La ricerca di rendimenti porta molti investitori a cercarli sul fronte degli Etf riferiti alle obbligazioni high yield. Oggi ne analizziamo così uno di cui un lettore chiede anche dettagli relativamente alla periodicità di pagamento delle cedole (in realtà correttezza vorrebbe che si chiamassero dividendi, pur se riferito ai bond!).

Emittente

Lyxor

Denominazione

$ Short Term High Yield H. Etf Dis

Isin

LU1617164212

Mercato quotazione

Borsa Italiana

Inizio negoziazione

18/7/2017

Tipologia sottostante

Bond con rating BB-CCC scadenza 1-3 anni in $ ma con copertura del cambio

Indice sottostante

Bofa Merrill Lynch High Yield Bond Hedged Constrained Index

Replica

Swap Based con controparte di Société Generale cui appartiene la stessa Lyxor

Quota titoli Usa sul totale

Circa l’80%. Il resto è rappresentato da emittenti di altre aree geografiche

Valuta denominazione

Euro mediante hedge su periodicità mensile

Valuta negoziazione

Euro

Rischio valuta

No

Ter annuo

0,4%

Distribuzione dividendi

Periodicità distribuzione

L’emittente annuncia periodicità semestrale a luglio e dicembre (sebbene il Kiid non faccia alcun riferimento in merito) ma finora è stato pagato solo l’importo di 6,12 euro a luglio 2018

Yield lordo in corso

6,36%%

Yield netto in corso

4,70%

Volatilità media

Mediamente bassa salvo in presenza dello stacco del dividendo

Ultima quotazione

96,3 euro

Livelli entrata su debolezza se la strategia di Pac si imposta sul prezzo

95,8 euro e 92,9 euro

Livelli entrata su forza se la strategia di Pac si imposta sul prezzo

97,4 euro ma attenzione allo stacco dividendo, che nel 2018 ha impattato pesantemente, con un gap di quasi 5 euro sulla quotazione. Ormai è imminente

Strategia preferibile

Preferibile attendere lo stacco dividendo di inizio luglio

Indicatore di trend consigliabile

Media mobile a 40 sedute

Trend in corso

Lateralità

Punti forti

Un ottimo rendimento e la protezione sul cambio €/$ a periodicità mensile con minori costi di hedge. Bassissima esposizione alla politica dei tassi Fed

Punti deboli

La replica sintetica (tramite swap) e la bassa volatilità, dovuta alla tipologia di sottostante a breve scadenza, il che ne impedisce un’operatività con trading. Attenzione poi al gap di prezzo post distribuzione dividendo

Nessun commento

I commenti dei lettori

Non ci sono commenti per questo articolo. Vuole essere il primo a commentarlo?

Lascia un commento