Oms: "pandemia, insieme si può battere."


Termina la seduta di oggi mercoledì 11 marzo 2020 con l’accenno di rialzo del FTSEMib (+0,33%) a 17.929 punti. I riflettori sono puntati sulla giornata di domani e su quello deciderà la Bce circa il pacchetto di stimolo monetario teso a contrastare l’impatto economico dell’epidemia di Covid-19. 

Poco dopo la chiusura dei mercati europei Oms si è espressa sul virus, riferendosi ad esso come pandemia, non più, cioè, un'epidemia confinata ad alcune zone geografiche, ma diffusa in tutto il pianeta. Resta quindi un ulteriore punto di domanda su come i mercati del vecchio continente accoglieranno questa pesante dichiarazione, che pure non è priva di parole incoraggianti: “non siamo alla sua mercè; insieme si può battere” ha aggiunto l'Organizzazione mondiale della sanità.

Gli indici delle principali borse europee terminano la seduta in territorio negativo, contenendo tuttavia le flessioni al mezzo punto percentuale salvo Londra (FTSE 100: -1,40%).

INNOVATEC

In prima posizione tra i titoli più performanti è INNOVATEC, in rialzo del +21,95% a 0,15. Continua il balzo del 17% iniziato ieri in area 0,123 per concludere appena sopra la resistenza di 0,14. 

La holding, operativa nel settore dell’efficienza energetica e delle energie rinnovabili, trova ancora due resistenze a separarla dai top dell’ultimo periodo in area 0,21: in prima battuta a quota 0,175 poi in area 0,196.

GEQUITY

Segue GEQUITY (+20%) a 0,03. Non vediamo il titolo dell’ex Centenari e Zinelli S.p.A. dall’articolo del 9 gennaio 2020, quando collezionava il secondo rialzo consecutivo in doppia cifra che gli permise di chiudere in area 0,041. Da quei valori stornò i giorni successivi fino all’area 0,035 del 17 gennaio, per poi riagganciarli nella seduta successiva. 

Dopo un altro storno e il mantenimento del supporto in area 0,031, dal 14 gennaio il titolo ha subìto un ulteriore crollo. Questo l’ha portato a infrangere l’altro ieri, il 9 marzo, i suoi minimi di sempre di dicembre 2016 e a chiudere a quota 0,0222.

Con il secondo rialzo in gap consecutivo dopo quello di ieri, recupera le due grosse sedute negative del nostro listino di riferimento con la chiusura di oggi in area 0,030.

Le prossime resistenze del titolo sono poste in area 0,034 con successiva 0,038.

D’AMICO INT. SHIPPING

All’ultimo gradino del podio è D’AMICO INT. SHIPPING, in rialzo +16,14% a 0,0813. La shipping company non compare dall’articolo del 13 novembre con il rialzo del 7% in area 0,1248, in cui se ne sottolineava il grosso recupero nella seconda decade di ottobre. In quel periodo era infatti passata dai 9 centesimi a 0,15, con volumi molto alti per la sua media. 

Da quell’articolo, in effetti, il titolo ha ripreso inizialmente il rialzo. Ciò gli ha permesso di infrangere area 0,15 il 10 gennaio, registrando così i suoi nuovi massimi dell’ultimo periodo in area 0,156 contro quelli del 16 ottobre in area 0,145.

Ha poi avuto un crollo che l’ha visto precipitare, dal 22 gennaio, in area 0,146 fino ai minimi di lunedì 9 marzo con chiusura a 0,07.

Dal punto di vista grafico il titolo trova prossimi ostacoli in area 0,10, con successivo solo in area 0,13. 

PORTAFOGLIO LOMBARD REPORT

La situazione di emergenza che sta colpendo i mercati, europei e non, ha portato allo stop di tutti i titoli presenti in portafoglio. Non appena le circostanze torneranno alla normalità, riprenderemo anche l’analisi dei nostri titoli.

Nessun commento

Non accontentarti solo degli articoli Free!

Registrati gratuitamente e avrai accesso senza limitazioni ai servizi premium per 3 giorni!

I commenti dei lettori

Non ci sono commenti per questo articolo. Vuole essere il primo a commentarlo?

Lascia un commento