Ecco i primi acquisti del nuovo portafoglio


Come da programma, la scorsa settimana abbiamo iniziato a popolare ex-novo il portafoglio Rischio Contenuto e ora vediamo nel dettaglio le scelte operate, oltre naturalmente a fare la prima valorizzazione del portafoglio.

Prima però alcune note metodologiche in merito alla contabilizzazione delle operazioni. Poiché è evidente che non possiamo sapere quando il lettore darà disposizione alla propria banca per seguire il segnale operativo, la regola è la seguente: per gli strumenti quotati (ETF, ETC, azioni, obbligazioni, etc.) l’inserimento in portafoglio avviene al prezzo medio (H+L)/2 del giorno in cui si invia la segnalazione; per i Fondi l’inserimento avviene al NAV del giorno in cui si invia la segnalazione.

Sui Fondi, poiché le segnalazioni di norma vengono inviate o la sera prima per il giorno dopo, o al limite di primo mattino, non si creano distorsioni poiché di norma se l’ordine viene impartito prima delle ore 11:00 viene chiuso al NAV del giorno.

Bene, detto questo, vediamo il nostro nuovo portafoglio, partito pochi giorni or sono. Abbiamo per ora privilegiato posizioni conservative con una piccola concessione ad una minima quota di azionario. Un 2% del portafoglio allocato su un ottimo ETF molto ben diversificato come l’iShares Core MSCI World UCITS ETF USD (IE00B4L5Y983) e – in via indiretta – un 2,5% sul Raiffeisen Bilanciato Sostenibile R EUR (AT0000785381).

Il resto degli strumenti è di carattere obbligazionario, oltre ad una piccola quota di oro che ad ogni buon conto conserva sempre la sua funzione di bene rifugio. Abbiamo quindi inserito un 2% di ETFs Gold Bullion Securities (GB00B00FHZ82), un 5% circa di Lyxor Euro Government Bond (LU1650490474), un 6% di Raiffeisen Obb. Globale R Cap EUR (AT0000785340) e un 2,5% - in via indiretta – sempre con il Raiffeisen Bilanciato.

Siamo quindi per ora investiti per un 20% del portafoglio e procederemo per gradi per un certo tempo, poiché è evidente che bisogna essere molto prudenti e attenti a non essere troppo confidenti con i mercati. La situazione è ancora tutta in evoluzione e dobbiamo essere nella condizione di poter sempre ribilanciare le posizioni per contrastare la volatilità negativa che dovesse ripresentarsi.

Partiamo con un NAV inziale di 100 e alla prima valorizzazione fatta al close di ieri abbiamo NAV pari a 100,05 come si può vedere nella consueta sezione “Portafoglio” che da oggi riprende ad essere valorizzata.

Vediamo come va questa prima fase di acquisti e intanto riprendiamo l’analisi di altri potenziali candidati da inserire in portafoglio al tempo opportuno. Seguiamo anche con molta attenzione la piccola quota di azionario che è un primo ingresso in ottica strategica.

Nessun commento

I commenti dei lettori

Non ci sono commenti per questo articolo. Vuole essere il primo a commentarlo?

Lascia un commento