Semestrali 2020: qualche spiraglio in una Piazza Affari inceppata


Piazza Affari termina la seduta di martedì 28 luglio 2020 in flessione, con il FTSEMib (-0,59%) a 19.902 punti, pur limitando la perdita in chiusura. Gli indici delle principali borse del Vecchio Continente registrano performance migliori del nostro listino di riferimento, portandosi quasi tutti sulla parità. 

Per la Piazza milanese è la quinta seduta negativa consecutiva. La mancanza di slancio per il nostro listino continua da martedì 21 luglio, in un contesto ancora appesantito dall’incognita “Covid-19” e dalle crescenti frizioni tra Usa e Cina, su cui ho discusso nell’articolo precedente (https://www.lombardreport.com/2020/7/24/tensioni-usa-cina-raffreddano-la-ripresa/). Queste due aggravanti, in particolare la prima, impediscono una ripresa fulminea e a V, seppur questa sia sostenuta da vari pacchetti di stimolo, data l’impossibilità di quantificare il tempo necessario perché le cose si normalizzino. In aggiunta, bisogna considerare la natura dormiente del mese il cui stiamo operando, che porta con sé dati semestrali sicuramente non degni di alimentare acquisti sostenuti. 

Nello specifico, il ribasso di giornata vede i titoli del settore bancario non brillanti, salvo Ubi, seguiti da vendite un po’ diffuse su tutti i settori. 

Tra i bancari, a portare il grosso balzo su UBI BANCA (+8,25%), a 3,58, è stata la proroga di due giorni, annunciata ieri dalla Consob, dell'offerta pubblica di scambio volontaria totalitaria promossa da INTESA SANPAOLO (-0,84%) a 1,78, che si concluderà quindi giovedì 30 luglio 2020. Vendite su UNICREDIT (-1,13%) a 8,46, seguita da MPS (-0,18%) a 1,66. 

Della pubblicazione dei risultati finanziari relativi al primo semestre 2020 risente molto MONCLER (-4,39%) a 32,89, che per la prima volta nella storia chiude in perdita con ricavi consolidati in calo del 29%, per 403,33 milioni contro i 570,25 dei primi sei mesi del 2019. Ebitda in rosso per 35,5 milioni con un incidenza sui ricavi del -8,8%, mentre il risultato finale è stato negativo per 31,63 milioni di euro rispetto all’utile di 69,99 milioni contabilizzato nel semestre 2019. 

Per quanto riguarda i dati sul primo semestrale 2020, CAMPARI (+5,42%) a 8,55 fa meglio del previsto, seguita da ITALGAS (+3,18%) a 5,52 che prosegue il rimbalzo di ieri in scia a risultati sostanzialmente in linea con le attese e leggermente migliori sul fronte dell’utile netto ed Ebitda.

PORTAFOGLIO LOMBARD REPORT

Il nostro portafoglio Lombard, dedicato alle azioni italiane in logica di Breakout, è attualmente composto da 3 titoli con l’ultimo acquisto di venerdì 24 luglio 2020. Nel concreto, la new entry termina in guadagno con un rialzo all’ordine del mezzo punto percentuale; ENEL registra un flessione (-0,27%) a 7,90 seguita dal restante titolo anch’esso in territorio negativo.

Nessun commento

Non accontentarti solo degli articoli Free!

Registrati gratuitamente e avrai accesso senza limitazioni ai servizi premium per 3 giorni!

I commenti dei lettori

Non ci sono commenti per questo articolo. Vuole essere il primo a commentarlo?

Lascia un commento