Dividendi dalla A alla Z: Intesa Sanpaolo con yield al 6,3% ma il 7% non è impossibile

In mercati oscillanti una correzione sui 2,9 euro potrebbe anche starci, visto che si prevede un aumento di volatilità. Sarebbe un’occasione interessante.

Cedole & dividendi

Tre miliardi di euro per l’esercizio 2016 e 3,4 miliardi per l’esercizio 2017: i numeri di Intesa Sanpaolo sono eccellenti e in crescita: quindi ne trarrà beneficio l’azionista, che si vedrà versare quest’importo allo stacco del 21/5/2018 e al pagamento del 23/5/2018:

Azione ordinaria

0,203 euro

Nel 2017/esercizio 2016 l’ ammontare era risultato di 0,178 euro. L’aumento è quindi del 14%, ma l’azione Intesa Sanpaolo ha oggi un “dividend yield” del 6,34% (4,69% al netto del prelievo fiscale), derivante dalla quotazione di 3,2 euro, yield elevato, sebbene inferiore rispetto a quello del 2017, dato l’“upside” in corso.

Un breve confronto con il passato può essere utile.

Anno

Dividendo

Prezzo medio

Dividend yield

2017

0,178 euro

2,22 (anno 2016)

8,02%

2016

0,140 euro

3,11 (anno 2015)

4,50%

2015

0,070 euro

2,29 (anno 2014)

3,06%

2014

0,050 euro

1,47 (anno 2013)

3,39%

Più che positivo il prossimo stacco ma nettamente sotto (lo ribadiamo) la performance dello scorso anno. Come migliorare quel 6,34% e portarlo magari oltre il 7%? Un po’ di semplici calcoli portano a questo risultati sulla base di possibili - ma non assodate - correzioni delle prossime settimane dell’azione Intesa Sanpaolo.

Quotazione

Corrispondente a…

Dividend yield (lordo)

2,99 euro

1° supporto

6,78%

2,926 euro

2° supporto

6,93%

2,903 euro

Media mobile 100 sedute

6,99%

2,82

Media mobile 200 sedute

7,19%

2,606 euro

3° supporto

7,78%

L’obiettivo 7% o quasi è possibile e rappresenterebbe un rendimento eccellente, nettamente superiore perfino allo yield dei bond Tier 1 di Intesa Sanpaolo. Richiede tuttavia un po’ di destrezza in un posizionamento più vantaggioso sul titolo rispetto alla quotazione in corso (ieri +3,4%), spinta da notizie molto favorevoli sulla banca.

Nessun commento

I commenti dei lettori

Non ci sono commenti per questo articolo. Vuole essere il primo a commentarlo?

Lascia un commento