Aggiornamento portafoglio

Volumi e scambi tipicamente estivi sul mercato obbligazionario, con totale assenza di spunti di qualsivoglia natura. Anche leggendo qua e là la stampa specializzata si trova il nulla: pochi argomenti e quei pochi di fatto senza particolare interesse essendo di fatto brevi commenti di gestori che, come sempre, la vedono ognuno a modo suo. Un modo come un altro per riempire qualche riga e dare qualcosa da leggere al risparmiatore sotto l’ombrellone.

Domina sempre lo spettro della guerra commerciale e dei dazi USA: siamo ormai rassegnati al fatto che questo sarà il filo conduttore delle news più rilevanti dell’estate. Alcuni analisti iniziano a porre l’attenzione sui dati che dimostrano un rallentamento dell’economia, altri invece si concentrano sul calo dei preziosi (oro e argento in primis).

In questa situazione apatica, aggiorniamo il nostro portafoglio ai prezzi correnti di mercato che prosegue la sua altalena sempre nei pressi degli stessi valori di NAV osservati ormai da alcune settimane. Il nostro NAV vale oggi 110,94 rispetto ai 111,06 della scorsa settimana. Questo trading range ci accompagnerà ancora per qualche settimana, per cui mettiamoci comodi e attendiamo la ripresa delle “ostilità” sui mercati dopo agosto.

A livello operativo, come da programma, non apportiamo nessuna modifica e attendiamo scadenze e incassi cedole e dividendi.

Portafoglio aggiornato nella consueta sezione e NAV pubblicato anche qui sotto.

4 Commenti

I commenti dei lettori

4 Commenti

  • Redazione Rischio Contenuto
    31 Lug 2018

    Gent.ma Silvana,
    ho approfittato della sua domanda per rispondere a beneficio di tutti gli abbonati nell'articolo appena pubblicato. Ad ogni buon conto, i bond vengono mantenuti in portafoglio e non vi sono parfticolari novità sul fronte dei cambi.
    Un saluto cordiale

  • Silvana G.
    30 Lug 2018

    Buongiorno i bond in USD e AUD sono sempre da mantenere? Oppure ci sono novità su queste valute?

  • Redazione Rischio Contenuto
    25 Lug 2018

    Gent.mo Giuseppe,
    non si rammarichi: capita più spesso di quanto non si vorebbe di non "indovinare" il timing "perfetto". L'importante è che i titoli del portafolgio, al di là della volatilità di breve termine, siano coerenti e adeguati all'impostazione strategica di medio termine.
    Un saluto cordiale

  • Giuseppe S.
    24 Lug 2018

    Buongiorno ho purtroppo un rammarico di avere sbagliato il tempo acquisto di alcuni bond del portafoglio se avessi aspettato avrei acquistato fi molto sotto la pari...

Lascia un commento

Gli ultimi articoli di Redazione Rischio Contenuto