Orsero da spiaggia

Situazione interessante quella che si stà, via via definendo, anche se con molta lentezza, su Orsero.

Altra azione appartenente al segmento AIM italiano che stà vivendo un momento di ri-costruzione grafica che potrebbe portarla sopra una trendline discendente davvero dura a morire.

Graficamente il punto di breakout è attualmente accomodato al valore di 8,16 € per azione.

Il superamente di tale limite la spingerebbe plausibilmente verso un recupero anche abbastanza veloce, dell'area 9 € per azione, come si può ben comprendere da una rapida sbirciatina al grafico.

La strategia che si potrebbe, volendo, utilizzare, sempre in ottica mordi e fuggi, è quella di avere come punti di entrata i valori che vanno da 7,30 € per azione a 7,60 € per azione, che prevedono da sè uno stop strettissimo in caso avverso, con uscita prevista a target raggiunto ovvero 8 - 8,15 € per azione.

Come abbiamo già specificato, la trendline che andrebbe ad incontrare è davvero dura  a morire, ma nulla è impossibile.

Chiaramente,  a rottura della trendline, si dovrebbe essere lesti nel rientrare per non perdere il volo verso area 9 €.

Un balzo più deciso vedrebbe addirittura, il valore di 10,8 € per azione , ma questo sarebbe davvero uno dei più bei colpi dell'estate qualora si configurasse.

Trattasi, nel caso da me descritto, di un'operazione al momento dormiente, non di certo sostenuta, quindi, da un incremento di volumi indicativo.

Il mercato estivo si contraddistingue proprio da scarsi volumi, partenze rapide seguite da altrettante rapide discese.

L'abilità dell'investitore si concretizza nello sfruttare, anticipando, alcuni movimenti repentini.

Chiaramente si possono prendere degli abbagli sempre dovuti alla scarsa indicatività dei volumi di contrattazione,ma , se si ha la premura di entrare con prezzi limite quanto più vicini ai livelli di supporto, questo renderebbe assolutamente non dolorosa l'entrata, qualora si avesse la prontezza di chiudere il lotto preso, in caso di direzionalità avversa del titolo.

Questa strategia, d'altro canto, permette di sfruttare innanzitutto il momentum positivo dell'azione con elevata probabilità di conferma del trend di breve, con il beneficio di chiudere in positivo il proprio intervento, lasciando aperta l'opportunità di esegure più volte lo stesso movimento sinché persista il ristagno al di sotto della trendline decrescente e il permanere immutato dei livelli di supporto indicati.

Si và configurando pertanto la tipica situazione del cuneo, in cui ci si può muovere all'interno di esso, mantenendo sotto controllo il rischio di esposizione.

Questo tipo di operatività è assimilabile un pò agli amori estivi della nostra passata gioventù, credo di poter dire che abbiamo un pò tutti imparato a non prenderli mai troppo sul serio!

Buon trading a tutti!

(L'autore del presente articolo non è iscritto all'ordine dei giornalisti e potrebbe detenere i titoli oggetto dei suoi articoli)

Nessun commento

I commenti dei lettori

Non ci sono commenti per questo articolo. Vuole essere il primo a commentarlo?

Lascia un commento