Vetrya, BioDue e Casta Diva Group. Aggiornamento

Tiriamo un po' le somme dopo quanto accaduto nelle ultime due settimane di borsa.

Avevamo segnalato in anticipo la possibilità di lancio di BioDue e così è stato. Nella giornata odierna è stato praticamente centrato il secondo target, dopo aver superato il target "primo" in area 6,00€.

Avevo indicato in 7,20€ per azione il secondo target e il terzo, molto ambizioso, sui massimi storici valutabili attorno ai 14€, ma qui c'è molta ( troppa?) strada da fare.

Nell'ultimo articolo,  mi sono volutamente soffermato sul concetto di avidità, intitolando non a caso "greed is your worst enemy"https://www.lombardreport.com/2018/7/5/il-podio-tutto-dell-aim/ ) .

I target segnalati per BioDue erano stati due, il primo in area 6 € e il secondo raggiunto ieri, in area 7,20  €.

Invito tutti a rileggere le considerazioni sul concetto di avidità nell'articolo su indicato e a prendere le proprie decisioni.

Per quanto riguarda Casta Diva Group, ( argomento sviluppato inizialmente in questo articolo https://www.lombardreport.com/2018/6/27/aim/ ), anche qui, il rimbalzo c'è stato e i target sono stati centrati e, direi, anche superati, ma poi, come si può dedurre dal grafico c'è stato anche il pull-back che ha lasciato con l'amaro in bocca chi vive di sogni ed illusioni.

Terzo ed ultimo aggiornamento per Vetrya.

L'azione sta languendo sul valore di 7,40 - 7,50 € per azione anche se ieri, nelle prime battute della giornata, con uno scatto felino il titolo ha toccato 8,10 € immediatamente in asta di sospensione per poi essere altrettanto velocemente, riallineata ai valori di poco superiori al giorno precedente.

Non ho la sensazione che il segnale di ieri sia un buon segnale, tutto dipenderà dai volumi, che, a ieri, sono stati sviluppati in aree più basse dei valori massimali raggiunti, la tattica "Wait and see" credo sia la migliore in questo caso.

Permane per tutte le azioni citate l'indicazione di maturare il guadagno a target raggiunti e, se, si intendesse rientrare, fissare degli stop strettissimi, a livello dei target appena superati, per non sperperare quanto guadagnato, in possibilissimi pull back, ovvero, ritorni al passato.

(L'autore del presente articolo non è iscritto all'ordine dei giornalisti e potrebbe detenere i titoli oggetto dei suoi articoli)

Nessun commento

Non accontentarti solo degli articoli Free!

Registrati gratuitamente e avrai accesso senza limitazioni ai servizi premium per 3 giorni!

I commenti dei lettori

Non ci sono commenti per questo articolo. Vuole essere il primo a commentarlo?

Lascia un commento