Casta Diva Group e Vetrya sottoposte all'analisi del microscopio tecnico

I volumi sono davvero bassi un pò ovunque, probabilmente è l'effetto scia del post elezioni e della formazione del nuovo governo che ha fatto prematuramente uscire dal mercato investitori esteri e non solo.

Questa situazione, porta i book di contrattazione ad essere relativamente scarni sia nel lato dell'acquisto che nel lato delle vendite.

Da rilevare però, nella giornata di ieri (26 Giugno ndr) il fatto che un discreto movimento lo si sia avuto su molti titoli dell'AIM, i quali vedono i loro grafici inerpicarsi con pendenze da Mortirolo (ebbene si, sono un appassionato di ciclismo!).

Spesso, queste partenze, a cui si partecipa aggredendo il book, sono frutto della fuoriuscita grafica da situazioni di ristagno.

Andremo oggi ad analizzare due configurazioni grafiche che potrebbero dare delle belle soddisfazioni, chiaramente pescando nel bacino dell'AIM.

La prima situazione grafica interessante è quella che si prospetta su Casta Diva Group.

Proprio sullo scadere della giornata borsistica, in un'intervista concessa a MF-Dowjones, i vertici della societa' hanno evidenziato come il gruppo abbia anticipato il target di Ebitda margin 2019 al 2018.

La reazione del mercato la si può notare nell'ultima barra oraria del mercato che ha infranto una trendline interessante in area 1.4 € per azione laddove evidenziamo sia un punto eventuale di ingresso, sia un punto di supporto. Teniamo sempre bene a mente che ci troviamo in un periodo molto complicato da interpretare visti i continui cambiamenti di scenario dovuti proprio alla scarsa presenza fisica nei book, pertanto non possiamo far altro che affidarci ai segnali grafici rispettandoli in maniera ortodossa.

Basta davvero poco a rovinare una giornata di trading!

Altra situazione simile a quella appena descritta, la troviamo su un altro titolo dell'AIM, Vetrya.

Qui, la situazione grafica, ci dice che c'è da verificare la forza del superamento della trendline in area 7.4 € per azione che potrebbe portare ad un rialzo tecnico, che, presumibilmente potrebbe avere come target 8€ e successivamente 9.20€ per azione

Anche il grafico orario, mostra la situazione in versione più aggressiva, intraday, ma qui il bypass sulla trendline è più evidente.

Verificheremo domani l'efficacia di tale violazione magari, spinta dal buon vento spirante a favore del comparto AIM.

Area di intervento, in ottica intraday, in prossimità dei 7 € per azione con i target già annunciati precedentemente.

C'è un vecchio adagio che dice: "vendi, guadagna e pentiti".

Entriamo nell'ordine di idee, che c'è un momento in cui si decide di acquistare e un momento in cui bisogna decidere di vendere.

I grafici danno sempre un percorso, a mio modo di vedere, da seguire, uscirne fuori significa entrare in un campo diverso da quello dell'analisi tecnica che più ha che fare con le aspettative che spesso coincidono con la "scommessa", argomento che io personalmente non contemplo. ( vedi Mondo Tv per i lettori )

Il vento che spira un pò su tutt'Italia quest'oggi, ha soffiato forte sull'AIM riaccendendo un pò gli animi, ma stiamo bene attenti...è roba per cuori forti ed audaci.

Buon trading  a tutti!

(L'autore del presente articolo non è iscritto all'ordine dei giornalisti e potrebbe detenere i titoli oggetto dei suoi articoli)

Nessun commento

I commenti dei lettori

Non ci sono commenti per questo articolo. Vuole essere il primo a commentarlo?

Lascia un commento