azione Retelit


Da quando meno di cinque anni fa quotava attorno a 0,50 euro-ed allora l'avevamo lanciata al grande pubblico emettendo un secco   buy-seguiamo Retelit. Nel portafoglio del lombardreport.com  ne abbiamo ancora un pugno dopo la forte cavalcata che l'aveva (meritatamente) spinta su livelli meno assurdamente sacrificati. Cavalcata terminata oltre 2 euro che ci permise di alleggerire il pacchetto" accompagnando il rialzo".. Ora quota circa 1,60 euro.

Ora Retelit è in utile grazie al nuovo validissimo gruppo dirigente che la dirige da 4 anni  e distribuisce anche dividendo. Ha deliberato di acquistare PA Group,gruppo italiano fondato nel 1998 a Udine dove occupa  600 professionisti a servizio di 8.000 clienti.. PA Group fornisce soluzioni complete e integrate,CRM, Business Abnalytics,Cyberscurity,servizi cloud sia a grandi imprese che a PMI. L'attivita' è complementare in un modo  eccezionale,come ricordato alla presentazione dal Presidente Pardi, , con quella di Retelit. Si pensa che l'unione fara' salire l'ebitda del 20% grazie alle economie di scala  , alla riorganizzazione e  all'integrazione verticale.

Pagata circa 60 milioni di euro, ,in parte con azioni Retelit il nuovo gruppo si presenta come una entita' pronta a crescere ulteriormente. PA Group è stato valutato sulla base di un multiplo di 7,4x l' Ebitda atteso per il 2019, cifra inferiore a quanto viene valutata Retelit.

Seguiremo l'evolversi della situazione pronti a aumentare la piccola posizione ancora posseduta nel portafoglio se l'ascesa della "nuova" Retelit  fosse  consistente.

(L'autore del presente articolo non è iscritto all'ordine dei giornalisti e potrebbe detenere i titoli oggetto dei suoi articoli)

Nessun commento

I commenti dei lettori

Non ci sono commenti per questo articolo. Vuole essere il primo a commentarlo?

Lascia un commento