Analisi per la settimana entrante e qualche titolo in watchlist


Buongiorno a tutti. Settimana molto positiva per il nostro indice, trascinato al rialzo dalle banche. La forza l'aveva già evidenziata la settimana passata, con una chiusura a 22900 punti circa. Come avevo già fatto notare nell'articolo di sabato scorso (https://www.lombardreport.com/2019/11/3/nel-paese-delle-meraviglie-indice-ftsemib40-s-p500-a2a-rway-banca-sistema-fiera-milano-illimity-bank/) la strada rialzista mi sembrava abbastanza "spianata", con un primo target in area 23900 punti di indice FTSEMIB40. L'input si è avuto già da lunedì con un forte gap up come potete vedere nel grafico in basso. Avevo anche messo l'accento sulla possibilità di "prese di profitto momentanee che però potrebbero essere riassorbite velocemente". Così è stato e lo si può vedere nelle varie barre rosse sul grafico orario e soprattutto nell'ultima seduta, con la chiusura del gap lasciato aperto giovedì. 

Da notare come si sia ridotta la volatilità intraday: tolta forse la seduta di lunedì, infatti, il mercato ha proseguito aprendo quasi sempre in leggero rialzo e rimanendo in un range di circa 110/140 punti. Cosa significa? Probabilmente che non ci sono venditori ma anche che gli acquirenti non "corrono" a comprare.

Il quadro tecnico rimane comunque impostato molto positivamente, anche se non mi ispira granchè il gap up lasciato aperto sul chart settimanale. Rimane invariato il primo target a 23900 punti, anche se con il close a 23534 di venerdì 8 novembre l'upside rimane al momento di circa l' 1.5%. 

Tornando al grafico orario, per la settimana entrante, che sarà anche di scadenze, le aree supportili visibili sul grafico orario sono a 23300, a 23200 ed infine (improbabile) a 23000. Da notare come i primi due livelli (23300 e 23200) siano molto vicini proprio per il fatto che l'indice in intraday si è mosso in un intervallo molto ristretto.

La settimana passata Vi avevo portati con me nel Paese delle Meraviglie e nell'ottava appena terminata ne abbiamo avuto la conferma. Un paio di esempi: Mediobanca e Salini.

La prima. Il titolo è stato oggetto di un ABB a 10.50 ed il giorno successivo ha aperto a 10.0, è salito fin quasi agli 11 euro (10.90 per esattezza) salvo poi tornare abbondantemente sui suoi passi SOTTO i 10.50.

Meraviglia delle Meraviglie è stata anche Salini-Impregilo che ha proceduto ad un ABB a 1.50 euro giovedì. Apertura a 1.70 euro e titolo in picchiata diretta fino a 1.63 circa dal close del giorno precedente a 1.80 euro circa. E' rimasta chiusa per tutta la mattinata salvo poi riaprire a +6% circa e risalire. Naturalmente ho una mia idea sul perché del movimento, che è tutto fuorchè tecnico o dovuto ad algoritmi. 

Ma andiamo subito ad alcuni titoli in watchlist.

Illimity Bank

Sempre molto bella la struttura grafica del titolo Illimity Bank, la nuova banca di Corrado Passera, che a fine ottobre ha siglato una partnership con Azimut nell'ambito del direct banking. Questa volta, a differenza delle passate settimane, pubblico il grafico mensile e quello settimanale. Da notare come le candele rialziste siano accompagnate da volumi verdi molto accentuati e viceversa nelle fasi ribassiste. Questa settimana gli scambi sono stati particolarmente buoni e nel chart settimanale notate la rottura rialzista di una congestione che aveva tenuto fermo il titolo nelle ultime quattro settimane. Aree chiave come sempre sono i 9.20 che anticipano il test cruciale di 9.28 euro (massimo storico dal collocamento) che personalmente ho filtrato in 9.30. 

Elica

Nel mio update infrasettimanale di martedì (https://www.lombardreport.com/2019/11/5/quei-movimenti-che-non-ti-aspetti-ferrari-biesse-sogefi-elica-el-en-illimity-bank/) suggerivo di metterla in watchlist (il titolo aveva chiuso a 2.66). E' continuata la corsa rialzista fino a 2.86. Adesso sul grafico settimanale lotterà, credo, con la resistenza a 2.96/3.00 euro circa. Qui naturalmente Tamburi, che già l'aveva messa in portafoglio in area 2, credo abbia continuato ad arrotondare. Guardate i volumi sia sul settimanale che sul daily come sono letteralmente esplosi e soprattutto come tendono ad accompagnare il rialzo.

Banca Mediolanum

Già menzionata più volte nelle passate settimane (https://www.lombardreport.com/2019/10/12/situazione-indice-ftsemib40-safilo-pininfarina-mediolanum-a2a-stm-generali/), il titolo ha proseguito la sua corsa in modo oggettiavamente difficile da prevedere. Da non mettersi corti, ma di certo non entrerei alla cieca ora come ora, anzi alleggerirei mano a mano. 

Falck Renewables

Ottima la performance dell'ultima seduta, in cui il titolo ha segnato un rialzo di quasi il 10%. Possibile che voglia ambire al raggiungimento dei massimi storici a 4.50 euro circa.

BE

Il Gruppo Be Think, Solve, Execute S.p.A. (ex B.E.E. Team S.p.A.) è uno degli operatori rilevanti nel mercato del Business Consulting, dell'Information Technology e del Business Process Outsourcing. I risultati sono tutti in crescita, con un valore di produzione in crescita del 5.5%, un mol in salita del 31% ed un utile in crescita del 23%, anche se A fine settembre la posizione finanziaria era negativa per 34,42 milioni di euro, rispetto ai 924 mila di inizio anno. 

Impostazione grafica molto positiva per il momento, sia sul mensile che sul weekly. Purtroppo il controvalore degli scambi è attorno ai 300 mila euro al giorno, quindi si presta ad un trading di posizione con cifre ESTREMAMENTE modeste. Applicherei un eventuale stoploss sotto 1 euro. 

Cattolica Assicurazioni

In questo caso non abbiamo alcuna configurazione grafica interessante, né al rialzo né al ribasso. E allora perchè ne parlo? Dunque, Warren Buffett era entrato sul titolo nel lontano 2017 con una quota attorno al 9% e quando ne è stata data notizia era il 6 ottobre 2017 e questo era stato il risultato: un gap up del 18% circa, da 7.30 a 8.60. 

Dopo quella notizia il titolo negli anni (un paio a dire il vero) si era spinto fino a lambire gli 11 euro. A distanza di due anni siamo tornati esattamente al punto di partenza. 

Il punto però è un altro: le mosse che farà Buffett nel prossimo futuro: uscire dal titolo o incrementare la quota per avere maggior peso? Di certo non è di buon umore in quanto l'AD Minali è stato rimosso dall'oggi al domani con un cda straordinario. Se i risultati finanziari sono stati soddisfacenti, così non è stata la view strategica dell'ex AD secondo il board, specialmente per quanto riguarda la trasformazione in S.P.A.. La prossima settimana ci sarà un inontro diretto tra Buffett e Carlo Ferraresi, manager con le deleghe dell'ex CEO, quindi potrebbe essere un potenziale tema da seguire. 

Argento

Venerdì di ribasso per l'argento che ha toccato un mio vecchio supporto in area 16.70, salvo chiudere a 16.80. Le prossime aree supportili si collocano a 16.47/16.50 e sicuramente molto più in basso a 16.15/16.20. Teoricamente se questo dovesse verificarsi, al di là della stagionalità, potremmo avere un ulteriore rialzo o comunque non ribasso sui mercati azionari. Di seguito il grafico weekly del silver.

Nella settimana entrante pubblicheranno le seguenti società (fonte dati: Borsa Italiana)

Questo è quanto. Per questa settimana è tutto. Buon weekend a tutti.

Ad maiora!

PNA

(L'autore del presente articolo non è iscritto all'ordine dei giornalisti e potrebbe detenere i titoli oggetto dei suoi articoli)

Nessun commento

I commenti dei lettori

Non ci sono commenti per questo articolo. Vuole essere il primo a commentarlo?

Lascia un commento