Report da gettare


La fortunata rubrica "I report ? Gettateli nel cestino!" che avevamo tenuto su queste colonne nello scorso ventennio trova una nuova ragione di vita. Guardate che fantasia hanno avuto due blasonati e bravi nomi dell'analisi con il titolo GEDI oggetto di OPA a 0.46 euro.

OGGI hanno portato il target price di azione GEDI da  0,32 euro (Kepler) e 0,35 euro (Equita) a.....indovinate un poco....0.46 euro.

Ma il valore teorico del titolo (soggetto ovviamente a mille interferenze e difficoltà) non deve essere fissato DOPO l'accordo tra le parti, ma PRIMA.

Perciò nella riunione odierna di queste due (tra l'altro ripetiamo molto serie) società di analisi, la coincidenza sul target è stata totale. Peccato che tutta l'Italia finanziaria avrebbe detto la stessa cosa!!.....

I target price lanciati sono ovviamente pericolosissimi per le società che lo fanno. Noi stessi scorriamo queste analisi. Mai dire mai. Ci sono talora interessanti dettagli di una società che vengono scoperti. Ma la maggior parte delle volte l'esito della lettura è una inutilità assoluta.

ORO/AURIFERI. La brutta giornata della borsa americana si riflette sul piccolo manipolo dei titoli del "Portafoglio a SCARSO Rischio" detenuti. Si tratta di azione Gran Colombia (Canada) GCM-TO, azione Wheaton Precious Mining - WPM e  azione Agnico Eagle -.AEM. Rialzi limitati al 3%. Sull'oro ribadiamo le scelte fatte dal portafoglio quest'anno. La posizione che sfiorava il 15% è stata dimezzata alleggerendo le azioni e i due ETC: PHAG e PHAU. NON azzerata in quanto questi preziosi sono la nostra forma di assicurazione. Inoltre il LombardReport.com è forse l'unica pubblicazione finanziaria italiana che spesso si lancia su questi titoli (come nel 2000, nel 2010/2011 e nel 2016) investendo anche un terzo del patrimonio. Manca ancora il segnale per tornare almeno al solito 15%. Le azioni possedute sono ancora in utile sia come azioni (specialmente azione Gran Colombia) che come ETC: Quindi non hanno affossato la performance del portafoglio.Anzi..... Teniamo d'occhio le quotazioni dei preziosi. Speriamo che reagiscono come vuole la logica: se Wall Street cede si sale. Questa legge non ha però funzionato sempre nel recente passato. Ma noi siamo testardi e se Wall Street dovesse flettere sappiamo subito dove andare......

(L'autore del presente articolo non è iscritto all'ordine dei giornalisti e potrebbe detenere i titoli oggetto dei suoi articoli)

Un commento

I commenti dei lettori

Un commento

  • Andrea G.
    03 Dic 2019

    Buonasera Dott. Bellosta,cosa puo' dire sulle azioni intek risp. dopo la notizia uscita oggi?

    GRAZIE

Lascia un commento