azioni Edison risparmio; azioni Saes Getters

Quello che i piccoli soci devono inghiottire per desiderio delle "mani forti" sta diventando ingestibile. Al punto di far scattare un rigetto per la borsa.

Noi non dovremmo lamentarci. Dei tre titoli rimasti nell'ormai dimagrito (incassando buone plusvalenze in quanto si vende quando gli altri comperano) portafoglio azionario a SCARSO RISCHIO per discrete quantità (azione Intek risp, azione PLTE, QF Mediolanum RE) la seconda è stata opata questa settimana e con un 8% improvviso di profitto è meglio di un calcio nei denti. Inoltre il QF Mediolanum RE B ha guadagnato anch'esso alcuni punti percentuali dopo non avere mai perso quota in autunno/inverno. Il resto per portafoglio a SCARSO RISCHIO è, come i lettori conoscono, in bond KME 5% e IVS 4,5% questi ultimi volati oltre 104,40, e in piccole partite di azioni aurifere (azione Grand Colombia Mining  GCM.TO , GSS, IAGWPM etc.) che stanno salendo e sono prossime ad essere aumentate se ci sarà un bel segnale vista la liquidità presente nel portafoglio.

Ma, tornando all'azionario italiano, non comprendiamo i continui sberleffi ai soci.

Prendete azione Edison risp. Ovvio che a stretto rigore di regolamento non potevano distribuire quel dividendo cumulato che da 4 anni i soci attendono. Soci già beffati dal fatto che l'opa sulle ord di anni fa non includeva le risp. L'utile quest'anno c'era, dopo 4 anni di svalutazioni spesso elevatissime e per taluni troppo elevatissime) ma prima bisognava coprire le perdite pregresse presenti in bilancio degli anni precedenti. Questo non toglie che come hanno picchiato duramente nelle svalutazioni potevano rivalutare qualche cespite, come quelli in probabile corso di cessione per giungere ad un risultato che permettesse lo stacco. Ma chi se ne frega dei piccoli ? Ovvio che il dividendo si cumulerà e nel prossimo esercizio si staccherà un maxi dividendo del 25%  per un totale di 5 esercizi.....a meno che dal loro cilindro i francesi di Edison non tirino fuori altre "scoperte" per dilazionare il pagamento..... Visto quello che è successo con Parmalat sappiamo che i cugini francesi non largheggiano certo nelle proposte agli amici italiani....

E che dire, come già commentato su queste colonne e ricitato da MF, della miseria offerta dalla famiglia Tortora per il delisting di azione PLTE, nostro seguito gioiellino. Un rialzo del 9% è miserabile se si considera che offrono 2,80 euro per una società valutata 5,50 da CFO SIM. Poveri piccoli soci .....che se non consegnano le azioni (se i proponenti superano il 90%) avranno azioni non quotate e quindi sono al solito messi in croce Poveri piccoli soci (come noi nel portafoglio) che hanno creduto in PLTE quando era solo una speranza ed ora che sta diventando un gioiello vedono l'investimento spazzato via a cifre dimezzate rispetto al valore stimato da una SIM. Sempre in utile sono.....ma  che miseria di utile. Non si va in borsa pensando che se va bene si riprendono le azioni e se va male si lascia quanto prima venduto ai piccoli soci....e poi molti  si sorprendono se la borsa sembra una bisca....

E su azione TXT l'anno scorso con un utile spaziale distribuito ai soci per un miserabile euro quando avrebbero potuto distribuire, per festeggiare l'operazione, oltre 4 euro ? Se le perdite decurtano i dividendi per i piccoli soci  i maxi-profitti non li fanno aumentare in maniera piacevole ? Sembra di no.

E per azione il Banco di Sardegna non un organo di stampa che urli la sorpresa e lo sgomento dei piccoli soci per una operazione di  acquisizione delle azioni ord da parte di BPER. Anche qui l'ammontare delle risparmio in circolazione è ridicola rispetto alla maxi operazione. Perché non delistarle ? Ma chi se ne frega avranno detto nel CdA? Che aspettino questi piccoli soci !.Si accontentino del dividendo per ora. e tacciano.........

E che dire di azione SAES Getters per la quale si attendeva la conversione delle datate azioni di  risparmio in ordinarie e che invece.....vedono una mini opa a 23 euro (occhio che solo una parte delle ord che verranno presentate sarà probabilmente ritirata. se la richiesta di cessione sarà come si presume eccedente). Una operazione che chi segue SAES GETTERS da anni, come il lombardreport.com, reputa veramente indecifrabile, anche se nei grandi empirei l'hanno lanciata sapendo che ne avevano un tornaconto a noi sconosciuto.  Sembra quasi una RIPICCA contro i piccoli soci che si attendevano opa o delisting per le risparmio.  e loro invece fanno l'opa sulle ordinarie! Ma come noto le risparmio (Intek docet) sono viste come fumo negli occhi da molte dirigenze di società, anche se però quando le hanno emesse faceva loro comodo finanziarsi senza perdere il controllo della società (cfr Buzzi). Ed ora i piccoli....che aspettino.!...si accontentino di un maggiore dividendo e tacciano....in fin dei conti oggi le risp SAES Getters sono salite del 3%....perché protestare ?!

E il commento di un paio di presidenti di società dell'AIM a una SIM che li segue e chiedeva di fare maggiore promotion dei suddetti titoli, come analisi, report, presentazioni su mercati esteri etc. Risposta secca: "non voglio spendere soldi e mi va bene così"......In tal modo compagnie che hanno fatto un piccolo passo sull'AIM si rifiutano di lanciarsi e farsi conoscere dai gestori. E poi si protesta della scarsa liquidità dell'AIM.....

Ricordiamo inoltre le "trappole dell'orso" di cui sono pieni i ricordi degli operatori. Nel recente passato, pochi mesi fa, Bonifiche Ferraresi quotava 2,05 euro. Poi la notizia di un aumento di capitale a 2,50 euro ha fatto lievitare le azioni a 2,50, prezzo importante per evitare svalutazioni etc ai vecchi soci. Finita l'operazione quota 2,50 da molte settimane è stata, anche se di poco, abbandonata mentre la borsa rimbalzava. A pensar male....

Spendiamo anche due parole sulla vergogna delle analisi degli "esperti immobiliari" su molti fondi immobiiari chiusi. La loro sballata valutazione ha provocato al momento della vendita dei cespiti perdite colossali nei portafogli dei sottoscrittori. Loro non avranno pagato per tali strampalate e elevatissime valutazioni, i piccoli soci invece sì. Per tale ragione abbiamo solo seguito in tanti anni (e con profitto!) pochissimi fondi chiusi e la presenza da sei mesi nel portafoglio di un fondo Mediolanum (in piacevole utile nonostante la borsa abbia attraversato in novembre e dicembre un periodo infame) è dovuta al fatto che riteniamo ultra affidabile la dirigenza della società, interessata con i suoi agenti a soddisfare i piccoli soci che sono anche clienti affezionati. La gestione deve perciò essere cristallina per non incrinare tali rapporti. Sottoscrittori, analisti e dirigenza sono perciò sulla stessa barca. Una situazione che non sempre, come ben sappiamo, è avvenuta per tanti atri fondi chiusi quotati.

Fake news. Talora in borsa vengono volutamente fatte circolare voci di catastrofi. Un esempio.. E' successo sei mesi fa con azione Kedrion un gioiello farmaceutico italiano di cui si era anche parlato come possibile società da quotare sull'azionario. Kedrion ha in circolazione due prestiti. Uno al 3% scadente  nel 2022. L'altro scade tra un paio di mesi.  Il primo quotava stabilmente attorno a 100. L'improvvisa voce di  problemi ha fatto  crollare in un giorno la quotazione ben sotto 70. In questo caso la società è  immedatamente intervenuta comunicando al mercato i dati aziendali più recenti e smentendo problemi. Ma i danno era fatto. La quotazione del bond 2022 è rimbalzata solo di meno di metà del terreno perso. Gli speculatori invece hanno vinto.

Banche: Siamo stati da anni bombardati sul "prossimo risanamento" delle banche più fragili. Le operazioni di aumento di capitale erano sempre rappresentate come "l'ultima". Sappiamo come è andato a finire. Chi man mano sottoscriveva pensando che era l'ultima ricapitalizzazione si lecca purtroppo ancora le ferite. Gli annunci del prossimo risanamento erano troppo trionfalistici? E chi ha pagato per le immense perdite di incaute dichiarazioni?

Certo che provocare le ire dei piccoli sistematicamente non invita all'investimento borsistico. Peccato.

(L'autore del presente articolo non è iscritto all'ordine dei giornalisti e potrebbe detenere i titoli oggetto dei suoi articoli)

Nessun commento

Non accontentarti solo degli articoli Free!

Registrati gratuitamente e avrai accesso senza limitazioni ai servizi premium per 3 giorni!

I commenti dei lettori

Non ci sono commenti per questo articolo. Vuole essere il primo a commentarlo?

Lascia un commento