Bond, cerco la sicurezza totale. E’ possibile?

A questa domanda, posta con continuità dai nostri lettori, rispondiamo con un portafoglio di titoli riferiti solo a emittenti tripla A. Che hanno però tre punti deboli.

Cedole & dividendi

Resta il mito della sicurezza totale sul fronte delle obbligazioni. Un mito che si sta indebolendo, complici:

● le politiche monetarie, che hanno ridotto ai minimi storici i rendimenti;

● l’aumento del debito di Stati e aziende, causa di riduzione delle valutazioni del rischio di credito.

Ormai gli emittenti a tripla A sono pochi: la Premier League del credito resta composta da Australia, Canada, Danimarca, Germania, Lussemburgo, Olanda, Norvegia, Singapore, Svezia e Svizzera. Nell’ambito delle “corporate” si segnalano esclusivamente le statunitensi Microsoft e Johnson&Johnson. In aggiunta logicamente anche molte organizzazioni sovranazionali, attive però in prevalenza sulle valute emergenti.

Fra i governativi alcuni Paesi sono emittenti marginali: per esempio Lussemburgo, Singapore e Svizzera. Volendo quindi costruire un portafoglio AAA i confini appaiono modesti, anche perché – come si diceva – i tassi fissi nel migliore dei casi rendono poco più di zero.

In questo contesto l’ipotesi di oggi (naturalmente anche altre potrebbero essere strutturate) si basa su bond che necessariamente per quelli di Stato puntano soprattutto sui fattori inflattivi, per impattare il meno possibile sulle dinamiche monetarie.

Ci sono tuttavia tre punti deboli:

1°) l’euro è inevitabilmente poco presente e si limita al Bund€i tedesco. E’ vero che la variabile cambi può incidere su rendimenti già marginalissimi ma la logica finanziaria vuole che a Paesi solidi corrispondano nel lungo termine divise forti.

2°) alcune quotazioni sono elevate poiché tengono conto dei fattori inflattivi accumulati negli anni.

3°) nella maggior parte dei casi sono titoli trattati solo sull’“Otc”.

E’ certo che il non rischio si paga ma avendo scelto scadenze alte potrebbe portare a improvvise e inattese dinamiche protettive oggi non determinabili. Chi avrebbe pensato solo qualche mese fa che i Bund tornassero al rendimento zero? Nessuno. Eppure è successo. La storia della finanza dimostra che la protezione non è mai sufficiente. Valutare quindi un’opzione AAA – logicamente solo per una quota di un portafoglio e con un piano di acquisti frazionali nel tempo – è una scelta magari ora poco comprensibile ma che potrebbe rivelarsi vincente nell’arco di qualche anno.

► Sul Bund solo con l’inflation

Emittente e rating

Germania (AAA)

Isin

DE0001030575

Cedola / scadenza

0,1% + inflazione € / 2046

Valuta

Eur

Taglio minimo

1.000

Quotazione

126,3 Eur

Yield lordo

0,5%

Obiettivo / Mercato

Si porta a scadenza / Tlx

► Danimarca penisola felice

Emittente e rating

Danimarca (AAA)

Isin

DK0009923724

Cedola / scadenza

0,1% + inflazione danese / 2030

Valuta

Corona danese

Taglio minimo

1.000

Quotazione

113 Dkk

Yield lordo

0,5%

Obiettivo / Mercato

Si porta a scadenza / Otc

► Canada, il vero gigante nord americano

Emittente e rating

Canada (AAA)

Isin

CA135087B949

Cedola / scadenza

1,25% + inflazione canadese / 2030

Valuta

Dollaro canadese

Taglio minimo

1.000

Quotazione

118 Cad

Yield lordo

0,6%

Obiettivo / Mercato

Si porta a scadenza / Otc

► Australia, terra di super rating

Emittente e rating

Australia (AAA)

Isin

AU000XCLWAB3

Cedola / scadenza

1,25% + inflazione australiana / 2022

Valuta

Dollaro australiano

Taglio minimo

1.000

Quotazione

117 Aud

Yield lordo

0,25%

Obiettivo / Mercato

Si porta a scadenza / Otc

► La prima corporate Usa che batte il governativo

Emittente e rating

Johnson&Johnson (AAA)

Isin

US478160CK81

Cedola / scadenza

2,9% / 2028

Valuta

Dollaro Usa

Taglio minimo

2.000

Quotazione

99,1 Usd

Yield lordo

3%

Obiettivo / Mercato

Si porta a scadenza / Otc

►E infine la seconda corporate Usa

Emittente e rating

Microsoft (AAA)

Isin

US594918BR43

Cedola / scadenza

2,4% - 2026

Valuta

Dollaro Usa

Taglio minimo

2.000

Quotazione

96,6 Usd

Yield lordo

3%

Obiettivo / Mercato

Si porta a scadenza / Tlx

Nessun commento

I commenti dei lettori

Non ci sono commenti per questo articolo. Vuole essere il primo a commentarlo?

Lascia un commento