Dividendi del Ftse Mib, il punto del venerdì. Intesa diventa prima


Scavalca Azimut, il cui dividend yield scende complice il proseguimento dell’upside iniziato a gennaio. Terza in classifica resta Unipolsai.

Cedole & dividendi

Dopo il primo martedì caldo da dividendi, il 23 scorso, nel quale sette società hanno anticipato il resto delle regine del Ftse Mib, con Campari (0,05 euro), Cnh Industrial (0,18 euro), Ferrari (1,03 euro), Fiat Chrysler Automobiles (0,65 euro), FinecoBank (0,303 euro),  Recordati (0,47 euro) e UniCredit (0,27 euro), rifacciamo il punto sui dividend yield delle azioni più generose, aggiornate alle quotazioni di questa mattina (ore 10.00).

Si notino i segni ►▲▼ a fianco dello yield, che indicano stabilità, incremento o decremento (di un certo peso negli ultimi due casi) del rendimento rispetto alla valutazione di due settimane fa. Intesa Sanpaolo passa al primo posto della classifica, scavalcando Azimut, che ha proseguito nel suo rally in Borsa.

Azione

Importo dividendo

Data pagamento

Yield lordo

Intesa Sanpaolo

0,197 euro

22/5

8,7% ►

Azimut

1,5 euro (1)

23/5

8,4% ▼

Unipolsai

0,145 euro

22/5

6,0% ►

Generali

0,90 euro

22/5

5,3% ►

Banca Generali

1,25 euro

22/5

5,0% ▼

Poste Italiane

0,44 euro

26/6

4,8% ►

A2A

0,07 euro

22/5

4,7% ►

Ubi Banca

0,12 euro

22/5

4,5% ▼

Italgas

0,234 euro

22/5

4,2% ►

Unipol

0,18 euro

22/5

4,0% ►

Atlantia

0,90 euro

22/5

3,8% ►

Bper Banca

0,13 euro

22/5

3,1% ▼

Snam

0,1358 euro (saldo)

26/6

3,0% ►

Terna

0,1545 euro (saldo)

26/6

2,9% ▲

Pirelli

0,177 euro

22/5

2,7% ►

Prysmian

0,43 euro

26/6

2,6% ▼

Eni

0,41 euro (saldo)

22/5

2,6% ►

Enel

0,14 euro (saldo)

24/7

2,5% ▲

(1) Il dividendo sarà pagato per un minimo di 3/4 per cassa e per il rimanente in azioni

Nessun commento

I commenti dei lettori

Non ci sono commenti per questo articolo. Vuole essere il primo a commentarlo?

Lascia un commento