Ci sono persone che sanno tutto e purtroppo è tutto quello che sanno (Oscar Wilde)


Care lettrici e lettori,

ottimo debutto oggi per il titolo Pattern di cui Vi ho accuratamente parlato nell'articolo dei giorni scorsi. La performance è stata positiva fin dai primi scambi che hanno permesso all'azione di aprire la seduta a 3.57 rispetto al prezzo di collocamento di 3.25 euro, con un +9.84%. Dopo il primo quarto d'ora è stato anche sospeso per eccesso di rialzo a 3.74 euro (+15%). Il controvalore scambiato ha toccato gli 850 mila pezzi ed il titolo della società con cui operano i più prestigiosi marchi del lusso mondiale (HermesBurberryLVMHFendiDiorKeringTom Ford, giusto per citarne alcuni) ha terminato le contrattazioni in rialzo del 15.38%. Di solito in questi casi i titoli tendono a proseguire l'andamento anche nelle sedute direttamente successive, anche se gli scambi mano a mano si ridurranno. Ipotizzabile una puntata verso l'area 4.00, mentre sarebbe un pessimo segnale una rottura dei 3.50 in chiusura di seduta. Il massimo è stato per ora a 3.79 euro. Sicuramente da continuare a seguire anche perchè non hanno smesso di comprare per tutto il pomeriggio. Di seguito Vi posto anche un chart multi timeframe, in modo che possiate capire meglio come si è svolta la seduta.

Sempre nella seduta odierna il mercato italiano si è avvicinato al supporto dei 21000 punti come Vi avevo indicato nell'articolo di sabato. Rimangono validi i livelli che ho scritto in quell'occasione.

Purtroppo oggi ho saputo che è allo studio una nuova tassa chiamata "raider tax" in sostituzione o affiancamento della già nota Tobin Tax, introdotta dal senatore Monti, e che tanto male ha fatto al mercato italiano nel suo complesso, senza permettergli di crescere in tutti questi anni (le altre Borse sono sui massimi storici). Questa tassa ha permesso di raccogliere solo 300 milioni di euro all'anno, ma visto che gli operatori si sono spostati su altre piazze finanziarie ecco che magicamente il capital gain complessivo pagato dagli operatori si è ridotto drasticamente, a danno dell'erario. Alcuni penseranno che 300 milioni sono meglio di niente. Concordo. Peccato poi che con tutte le dichiarazioni fatte da dodici mesi a questa parte il costo sostenuto dalla collettività per ogni parola detta sia stato "n" volte superiore. Lo spread lo testimonia e ve lo dice un operatore che è incollato al pc.

Sono salite tutte le small caps, sarà stato un caso ? Ricordo a coloro che non lo sapessero che la Tobin tax non tocca le società con capitalizzazione inferiore ai 500 milioni di euro e che è stata tolta nei paesi che in passato l'hanno introdotta proprio per gli effetti devastanti prodotti sul mercato, tra i quali ad esempio un aumento della volatilità dovuta proprio al venir meno della liquidità. Del resto se il mercato è illiquido basta un ordine consistente per spostarlo, non credete ? E mentre in altri PAESI la si è tolta, noi pensiamo ad implementarla, modificarla, crearne una nuova. Vi stupite ? Io no. Del resto ho solo una banale laurea in Economia e non ho la stessa mente geniale di chi parla parla finchè finalmente non trova qualcosa di sensato da dire. 

Ad maiora!

PNA

(L'autore del presente articolo non è iscritto all'ordine dei giornalisti e potrebbe detenere i titoli oggetto dei suoi articoli)

Nessun commento

Non accontentarti solo degli articoli Free!

Registrati gratuitamente e avrai accesso senza limitazioni ai servizi premium per 3 giorni!

I commenti dei lettori

Non ci sono commenti per questo articolo. Vuole essere il primo a commentarlo?

Lascia un commento