Verso le streghe


Oggi ho guardato il calendario e mi sono reso conto che è già il 15 Giugno. Riflettendo un attimo ho pensato che fra due mesi sarà il 15 Agosto. Ferragosto. Ebbene care lettrici e cari lettori, mi sembra un mercato ferragostano. Pochissimi gli spunti operativi e soprattutto tutti gli operatori patiscono la totale assenza di volumi sui titoli. Sicuramente c'è qualche eccezione, ma si tratta più che altro di stop scattati oppure di notizie societarie di un certo rilievo che però vengono poi "bruciate" in poche ore (Fiat, Mediaset, Saipem, ASTM/SIAS). E, si sa, i piranha hanno sempre fame.

Ad ogni modo, andiamo al nocciolo della questione. La settimana passata nell'articolo https://www.lombardreport.com/2019/6/8/la-gatta-morta/ avevo indicato un paio di aree chiave da monitorare sull'indice italiano. Si trattava di fasce ampie di oscillazione, visto che i pochi volumi in un mercato poco liquido possono comportare grosse oscillazioni, in un verso piuttosto che in un altro. 

I punti indicati sull' INDICE S&PMIB40 erano: 20000 nella parte bassa e 20700 nella parte alta. Siamo stati molto precisi, visto che il massimo settimanale (assoluto e relativo) è stato toccato Martedì proprio a 20704,58 punti, con uno "sforamento" dello 0.022%. Nell'ottava passata avevo intitolato l'articolo "La gatta morta". Il fatto di esserci allontanati ulteriormente dai minimi di fine maggio propende a favore di una interruzione (parziale per ora) del trend ribassista iniziato a fine Aprile. Gli aspetti positivi a mio avviso (sul mercato italiano naturalmente) sono che ci siamo allontanati dalla media a 200 ed in parte anche dalla media veloce a 20 periodi, come potete notare nel seguente chart daily

A questo punto osserviamo un grafico orario del principale indice italiano che raggruppa le prime 40 società ad elevata capitalizzazione. Colloco i nuovi supporti a 20100 punti al ribasso, mentre a livello di resistenze la principale si trova a 20712 e successivamente a 20900. Molto ambiziosi per ora i 21150 punti indice. Consideriamo inoltre che l'ottava entrante sarà caratterizzata dall'expiring dei derivati (opzioni su indici ed azioni) e dal rollover dei futures verso la scadenza settembre. Credo che assisteremo nuovamente a rialzi seguiti da improvvisi ribassi. Le mani forti del mercato dovranno trovare un equilibrio a seconda dello sbilanciamento delle proprie posizioni. 

Nasdaq Composite

Ottimo l'allungamento di lunedì, anche se un pò eccessivo a parer mio, e la successiva congestione, seppur con minimi allineati e massimi decrescenti sul daily. Possibile un assestamento nei prossimi giorni, che significa parziale ricopertura di alcuni gap e ricerca di un valido supporto da cui eventualmente ripartire verso l'alto. Importante la tenuta dei 7500 punti. 

Titoli in watchlist

ASTM (+10% da lunedì)

Come ho scritto all'inizio, ci sono veramente pochissimi volumi. In settimana alcuni titoli segnalati sabato scorso hanno performato particolarmente bene. Mi riferisco ad esempio ad ASTM. Venerdì scorso (7 Giugno per intenderci) il titolo aveva chiuso a 25.50, ad un soffio dai massimi storici collocati a 25.65. Ieri (venerdì 14 Giugno, ndr) ha sfiorato in intraday i 29 euro (max 28.70 per esattezza), quindi direi che il rialzo è stato poderoso, ma qui entra in gioco anche la fusione con SIAS. Un briciolo di fortuna non guasta mai e noi non la disprezziamo. Ammesso che la fortuna esista naturalmente. Personalmente non ci credo, ma credo piuttosto nel saper cogliere le opportunità che si presentano nella vita in generale, trading compreso naturalmente, ed al fatto di saperle cogliere.

DEA CAPITAL

Non sarà Dea della bellezza, ma potrebbe esserlo del capitale. Ad ogni modo alle volte vanno usate armi non convenzionali. Lo dico perchè in questo caso siamo in palese trend ribassista. Siamo tuttavia a ridosso della media a 200 e si proviene da lontano, circa un 11% fa. Sul weeky siamo su un supporto statico da cui è partito l'ultimo movimento rialzista sul titolo. Gli oscillatori sono abbastanza scarichi. Sul daily invece si sta creando una leggera divergenza rialzista. I volumi sono abbastanza bassi.

GAMENET

Alla fine il titolo, che aveva resistito bene al ribasso, non è più riuscito a riprendersi ed ha lentamente perso forza relativa. La rottura di 8.10 moc, come avevo scritto, ha portato ad uno stop delle posizioni long e ad una accelerazione ribassista. Personalmente non ho potuto reversare il long con uno stop&reverse (puntavo alla chiusura del gap), ma lo avrei fatto molto volentieri vista la modalità di vendita. La cosa molto bella è che è stata un'ottima palestra per osservare la mano che vendeva e che non ha mai fatto "respirare" il titolo con un minimo di rimbalzo: il classico counterclock dei prezzi. 

In attesa che il mercato offra qualche spunto operativo in più,

auguro un buon fine settimana a tutti.

Ad maiora!

PNA

(L'autore del presente articolo non è iscritto all'ordine dei giornalisti e potrebbe detenere i titoli oggetto dei suoi articoli)

Nessun commento

I commenti dei lettori

Non ci sono commenti per questo articolo. Vuole essere il primo a commentarlo?

Lascia un commento