La grande scommessa. Per un miliardo di euro.


Questa era la capitalizzazione di Bio-on all'inizio della settimana. "La grande scommessa": un film che Vi consiglio di vedere e che spiega lo studio che talvolta viene fatto in quello che si ritiene essere un "gioco" o una semplice speculazione fatta da persone spesso definite "parassiti sociali". In realtà un puro lavoro di analisi e soprattutto di rischio (che non tutti sono disposti a correre) al quale possono essere associati un profitto od una perdita.

La grande scommessa, questa volta, vale un miliardo di euro. A tanto ammontava appunto la capitalizzazione di Bio-on prima delle accuse mosse dal fondo americano Quintessential Capital Management. Ora vale circa 500 milioni di euro al close di venerdì.

Avevo preparato una lunga ed accurata analisi sul caso della settimana. Poi, dopo averla scritta, mi sono domandato se fosse opportuno o meno inviarla ed ho optato per il no. In questo articolo riporto solo la parte finale, quella più tecnica. Per tutto il resto basterà andare sul sito della società stessa dove vengono rilasciati i comunicati ufficiali e/o sul sito di Quintessential Capital Management. Sarà molto interessante seguire il caso. Personalmente ritengo che il fondo non si sia mosso a caso ma allo stesso tempo ritengo anche che la società abbia le sue argomentazioni. E mentre scrivo apprendo che Procura e Finanza  si stanno muovendo nel fascicolo per aggiotaggio e manipolazione del mercato. Se ne occuperanno un pò di avvocati e pubblici ministeri. 

Come detto all'inizio, il mio focus oggi sarà sull'analisi dei fatti e di quanto a mio avviso si poteva fare per evitare un crollo così forte del titolo. In questo articolo (estremamente tecnico) voglio che possiate vedere cose che nessuno Vi può far trovare su un giornale in modo che possiate farVi un'opinione su quanto accaduto.

Martedì l'azione aveva chiuso poco sopra i 55 euro. Mercoledì mattina, alle 9.00 in punto, l'open è stato a 52.20, quindi con un ribasso teorico di poco superiore al 5% ed è andata subito in sospensione a 49.60 euro: tempo quattro minuti esatti. Per questo motivo sono costretto a postare un grafico ad un minuto, altrimenti quello a 5 minuti sarebbe poco veritiero: quattro barre da un minuto formerebbero una "falsa" barra da cinque minuti. Siete d'accordo?

Bio-On grafico 1 minuto seduta di mercoledì 24 Luglio

Nell'immagine sopra riportata notate bene come l'azione sia andata SUBITO in sospensione senza più riaprire (la linea tratteggiata bianca ne è la dimostrazione). Vi posso garantire che l'azione, tra le 9.05 e le 9.20/9.30 stava cercando di fare prezzo attorno a 46/49 euro ma i parametri di negoziazione non sono stati allargati. Questo fattore ha permesso naturalmente che la notizia si diffondesse ma essendo il titolo sospeso sono affluiti una miriade di ordini al meglio e questo ha ingenerato il panico tra gli investitori. Facendo un discorso un pò più ampio in virtù di quanto io ed i miei colleghi abbiamo scritto nei giorni passati in relazione alla Raider Tax (un’imposta crescente in funzione degli importi negoziati e progressiva al decrescere del tempo di negoziazione), faccio presente quanto la speculazione faccia bene in questi casi. Sì, perchè la speculazione fornisce liquidità al sistema permettendo di "spalmare" il rischio sui soggetti che ne fanno parte. Del resto, permettetemi, secondo Voi non è stata la speculazione a spingere le quotazioni dai 5 euro dell'IPO nel 2014 ai 70 di qualche mese fa? In altri termini

ritengo che la speculazione non debba essere vista con una accezione positiva quando un titolo sale e negativa quando un titolo scende. Semplicemente ogni investitore cerca una remunerazione per il proprio capitale di rischio e non c'è distinzione tra investitore e speculatore. 

Una frase a me cara è che spesso l'investimento è una speculazione andata male.

Torniamo al punto di partenza. Se le contrattazioni sul titolo Bio-on fossero avvenute a parametri allargati, non si sarebbe ingenerato tutto il panico ed il titolo sarebbe sì sceso ma progressivamente. La riprova di quanto scrivo sta nel fatto che nella giornata di mercoledì il titolo ha cercato di chiudere a 28 euro (circa -50% rispetto ai 55 euro del giorno precedente). Non avendo fatto asta però si è ingenerato ancora più panico. Morale: Giovedì mattina l'open è stato a 24.80 euro, quindi un ulteriore -10 % rispetto al tentativo di asta del giorno precedente. 

Bio-on grafico a 5 minuti seduta di Giovedì 25 Luglio

Molto interessante il grafico di giovedì. Il titolo ha aperto a 24.80 ed è stato SUBITO sospeso (tant'è che non vedete barre ma solo una linea tratteggiata). La sospensione è durata fino alle 17.15 quando è stato riaperto (sinceramente mi domando il senso di riaprire le contrattazioni a quell'ora perchè proprio non lo vedo). Venerdì mattina, prima dell'open, esce un comunicato di acquisto di 7000 azioni da parte del presidente e vice presidente di Bio-on al prezzo di 15.07 euro (circa 105 mila euro a testa). Sicuramente una buona mossa da parte dei vertici che dimostrano di credere nella propria azienda e in quello che sostengono. 

Venerdì il titolo rimbalza e segna un +60%.NB: con volumi molto maggiori rispetto a quelli di giovedì.  

Tutto questo per ripetere che in queste situazioni è importantissimo che il titolo possa contrattare perchè sarà proprio la speculazione a fornire un piccolo paracadute in momenti di totale assenza di acquisti: un intraday trader per ricoprire le proprie posizioni dovrà riacquistare il titolo e quindi questo sarà il freno alla discesa !!!!

Di seguito trovate il grafico daily e weekly del titolo.

Detto questo, mi sono messo nei panni di chi è rimasto in posizione lunga sul titolo. Come scritto dal Direttore nei giorni scorsi, è come se la fiducia si incrinasse all'interno di una coppia. Lei/lui ci ha lasciato: siamo disposti a continuare la relazione? E se lo facciamo, ci fideremo ancora ciecamente ? Forse no. O forse sì ed è quello che spero per tutti Voi.

Quando ero agli inizi del trading (fine anni '90) mi era capitato un paio di volte di incappare in situazioni del genere sul mercato americano. Gap down da -30% a -50%. Poi i titoli hanno continuato a scendere nei mesi successivi. Ricordo però che nello stesso periodo ci fu un tracollo di Apple che poi col tempo fu riassorbito e tutti sanno quello che è successo nei quindici anni successivi. 

Insomma, relazioni diverse, donne diverse, storie alla base diverse. L'importante è il controvalore PRIMA di fare l'operazione. Qui non si tratta di non rispettare uno stop loss. Qui il punto è che lo stop NON lo si può rispettare perchè c'è un gap mostruoso (e si torna al punto di partenza: far contrattare i titoli !!!). 

Conta molto la psicologia di chi è dentro. Quanto ho messo ? Cosa rischio ? Dormo lo stesso di notte ? Per quel poco che può valere, visto che le inchieste provocheranno grosse oscillazioni e sicuramente altri gaps (in su o in giù), direi che graficamente la prima resistenza è il massimo di giovedì (24.80/25 euro, ma il close di venerdì è già stato a 24 euro). Altra resistenza sarà molto probabilmente quella dei 28 euro circa che è il prezzo di equilibrio dell'asta (non validata) che il titolo ha cercato di fare mercoledì. Poi 30 e 35 euro (quest'ultimo improbabile nel breve). Chi fosse lungo può anche valutare di alleggerire. A ribasso la linea Maginot è a 15 euro.

In ogni caso mi sento di dire a chi fosse investito di non disperarsi, ricordando che nella vita come nel trading si cade e ci si rialza. 

"Un uomo si giudica non quando cade ma da come si rialza" (Harry Truman).

Ad maiora!

PNA

(L'autore del presente articolo non è iscritto all'ordine dei giornalisti e potrebbe detenere i titoli oggetto dei suoi articoli)

5 Commenti

I commenti dei lettori

5 Commenti

  • Pier Nicola A.
    28 Lug 2019

    Gent.mo Massimo, grazie naturalmente per i complimenti sempre graditi, anche se si impara ogni giorno. Vedremo da domani quali sviluppi ci saranno. PS: non si preoccupi per il T9: Assisi (anzichè Assiso) richiama San Francesco e a qualche Santo ci si deve sempre affidare! Un saluto e buona serata PNA

  • Varini V.
    28 Lug 2019

    Altri 2 errori nella mia risposta:
    Il titolo nell’esempio di gapdown della settimana scorsa e’ ALGN Align Tech.

    “Ciocca” (all’emiliana)

    Sorry

  • Varini V.
    28 Lug 2019

    Errata Corrige: Dott. Assiso, maledetto T9...

  • Varini V.
    28 Lug 2019

    Errata Corrige: Dott. Assiso, maledetto T9...

  • Varini V.
    28 Lug 2019

    Splendido Articolo Dott. Assisi, che ci aiuta a fare un po’ di chiarezza , a “ Bocce ferme” su una vicenda veramente emblematica. Pur non avendo tutte le sue argomentazioni ed esperienza, mi sono sempre umilmente chiesto che cavolo di senso abbiano le sospensioni (tanto se un titolo deve fallire, lo farà comunque... almeno uno può incassare le perdita, anche se Monstre e ripartire. Tanto più che vendendo incasso il loss e lo posso portare come minusvalenze, se “ciocca” e non riesco ad uscire sono cornuto e mazziato).

    Come ha giustamente ricordato, negli USA le sospensioni non usano (gioco di parole..): solo questa settimana abbiamo visto chiudere una sera a 275$, aprire a 220 ed il giorno dopo essere già sotto i 200, ma nessuno si è sognato di sospendere le contrattazioni. Abbiamo innumerevoli altri esempi oltremanica , specie sul settore biotech (e non solo al ribasso: giusto venerdì Alphabat/Google ha aperto a +10%)

    Il prezzo lo fa il mercato: Parmalat, La galassia Mariella Burani & Co., Banca Etruria... solo per citare citare alcune delle ”perle”, non sono state certo salvate dalle sospensioni.

    Nello specifico ricordo di aver tolto bio-on dalla watchlist quando ho letto che era una delle top 3 nella lista degli short su PA. Un’altra era/e’ azimuth. Al momento hanno intrapreso strade diametralmente opposte: quando un titolo si trova in questa situazione, o gli shorters si ricoprono in massa ed il titolo esplode al rialzo (tipo Amd da 1.6 a 34 e anni prima da 3 a 43$, ed in entrambi i casi era una Top Shorted) oppure “ciocca” (all’emiliaba) o fa “Er botto cor culo pe’ terra” (alla romana)

    Buon fine settimana e grazie x questi e gli altri interventi precedenti

Lascia un commento