Previsioni di Borsa con le Onde di Elliott e Fibonacci

È iniziata la correzione… finalmente…         

Previsioni di Borsa con le Onde di Elliott e Fibonacci

Piano Bar di Virginio Frigieri                                                                           04/02/2018

Previsioni di Borsa : Indici Azionari USA

E’ passata un’altra settimana, ma questa è stata un pò diversa dalle precedenti.  In particolare il calo di 665,75 punti nella seduta di venerdì sul Dow Jones è stato il calo giornaliero più grande dal lontano 1° dicembre del 2008.  Ancora se guardiamo l’A/D line sul Nyse troviamo un rapporto di 8,7 titoli che chiudono al ribasso per un titolo che chiude al rialzo. Tutti i 30 titolo del Dow Jones hanno chiuso al ribasso e 469 su 500 titolo dell’S&P500 hanno chiuso al ribasso. Non meglio è andata la sedute sul fronte delle commodity dove Oro, Argento e Petrolio chiudono al ribasso, accompagnati dalla discesa dell’Euro e dei prezzi delle Obbligazioni. Naturalmente finchè il modello d’onda non si sviluppa ulteriormente non possiamo dire con certezza che sia già iniziata l’onda IV di Grandsupercycle e dobbiamo quindi tenere in piedi l’alternativa che l’ultimo massimo sia il massimo di un’onda [iii] estesa per cui ora avremmo un’onda [iv] correttiva e un ultimo nuovo massimo entro fine anno. Nel grafico sottostante vedete sia il conteggio ufficiale ritenuto più probabile, sia in basso la lettura del modello alternativo.

Previsioni di Borsa : Bond USA, rendimenti e prezzi

Come si diceva la scorsa settimana la rottura al ribasso del minimo di onda 1 avrebbe dato la stura alla classica accelerazione di onda 3, e così è stato. Il potenziale ribassista sui prezzi è ancora molto elevato e sul Bund Tedesco dovrebbe essere ancora maggiore; ne parleremo sicuramente nell’European Zone di questo mese.

Previsioni di Borsa : Dollar Index e EUR/USD

Non ci sono particolari cambiamenti nelle nostre previsioni;  il Dollar Index si trova ormai nelle ultime fasi di un cinque onde ribassista iniziato il 3 gennaio del 2017 da quota 103,82 e l’onda 5 (l’ultima) è iniziata il 7 novembre 2017 da quota 95,149. Nel grafico sotto abbiamo messo i due scenari. Quale che sia delle due opzioni quella giusta quel che è certo è che il prossimo movimento che sia onda (5) o onda (B) girerà al rialzo, più profondamente se sarà una (5) meno marcatamente a meno di un flat nel caso di onda (B). Aggiungiamo a questo, alcune considerazioni di ordine pratico:

  1. 1 - Non devo portare a casa la pagnotta col trading quindi posso aspettare
  2. 2 - Non è un’azione societaria quindi non ci sono problemi di profit warning, di amministratori delegati che se ne vanno, di fallimenti o altro…  

Ne consegue che per ora la posizione short su EUR/USD resta ferma con lo stoploss congelato e non contabilizziamo nessuna perdita. Poi ognuno libero di regolarsi diversamente.

Situazione uguale e contraria sull’euro che si trova nelle battute finali di un 5 onde rialzista iniziato a gennaio dello scorso anno. Osservando il grafico a 4 ore si puo vedere che l’onda [iv] con ogni probabilità non è ancora conclusa; i tempi dipenderanno dal modello d’onda. Se si conclude con un flat potrebbero bastare dem/tre giorni, mentre se girasse in un triangolo ci potrebbero volere anche un paio di settimane in entrambi i casi seguirà un’onda [v] che andrà probabilmente a terminare in tra 1,27 e 1,28.

Previsioni di Borsa : Oro e Argento

Sull’oro il recente massimo di misura e la correzione successiva apre la strada a un modello (doppio zig-zag) ancora più complicato di quanto pensavamo. Osservando il grafico sotto, se la discesa dei prezzi dovesse proseguire, potremmo avere un nuovo ribasso (onda C) di alcuni mesi che andrebbe a completare una (B) su livelli compresi tra il precedente minimo di onda A e il minimo di onda [A] di inizio 2016, e infine da quel nuovo minimo dovrebbe partire l’onda (C) che completa la [B] attorno ai 1400$. A questo punto se il supporto attorno a 1.300-1305 non tenesse, consiglio di abbandonare la posizione. L’argento non è riuscito a confermare il tentativo di rialzo dell’oro e se perde quota 16,00 è destinato a nuovi ribassi, per cui anche qua stringiamo lo stop per evitare danni peggiori.

alla prossima

Nessun commento

I commenti dei lettori

Non ci sono commenti per questo articolo. Vuole essere il primo a commentarlo?

Lascia un commento