portafoglio scarso rischio. aggiornamento al 22/11

Come scritto mesi fa l'aggiornamento del portafoglio a scarso rischio avviene con articoli riservati agli abbonati. Viene pubblicato piu' frequentemente solo in caso di novita'. Non confondete il portafoglio a scarso rischio,molto statico, con le piccole operazioni di trading come quelle fatte recentemente in digital magics warrant o in tecnoinvestimenti. Quello a scarso rischio ha una scedenza pluriannuale.

Attualmente  il portafoglio conta su:

parmalat: dopo il colpaccio del 2016,forse una delle migliori operazioni ventennali a rischio ZERO, siamo rientrati  due mesi fa sul titolo ed aspettiamo la residuale. Sapete benissimo che  l'eventuale profitto sara' omeopatico rispetto a quanto guadagnato da 2,36 a oltre 3 euro a cavallo dello scorso Natale. Ma dovrebbe  rendere piu' di ogni investimento obbligazionario. Per ora siamo attorno all'1%-2% di utile. Lo manteniamo.

intek. tutte le ragioni che ci hanno fatto entrare sul titolo ordinario e su quello(imporante!) di risparmio sono validissime. Sono anzi diventate ancor piu' valide dopo che la proprieta' poche settimane fa ha dovuto pagare 0,84 euro per ogni azione ord per il convertendo. In tal caso,come scritto da LORO ufficialmente, il valore patrimoniale è sceso da 1,13  a poco sotto 1,08 circa. Ed in borsa l'ordinaria vale 0,28. OVVIAMENTE non si vende in quanto aspettiamo che,come anticipato da LORO nella semestrale 2016(vado a memoria su tale data ) c'è il progetto di scorporarare KME che  incide per il 90% sul fatturato di Intek e quotarla,visto che e' in massima parte coe attivita'  tedesca,in Germania. I multipli della societa' che ormai e' quasi risanata sarebbero quelli tedeschi. E ovviamente KME è leader in Europa nella lavorazione del rame. Una preda che potrebbe essere ambita.

Inoltre per le risparmio Intek  c'è la decisione sulla conversione.in ordinarie.  le risp rendono,quando ci sono utili, oltre il 7%.Al primo utile daranno il 21% come rendimento. E chi scrive sa quanto vengono valutate le risparmio (RAS docet) se si vogliono levare dal listino....Vedremo nll'assemblea del 18 dicembre cosa accadra'. Ovvio che si tiene.

Orsero: la beffa  della discesa del titolo,che ha fatto scendere il nostro utile dal 40% al 10%, per la scarsa visibilita' degli utili,criticata da noi durissimamente contro il vertice di Orsero, è superata. Sembra che abbiano accettato le nostre critiche,fatte al  vertice durante l'incontro avuto al Principe Savoia, e che in futuro diano tutti i dettagli al mercato. Ma noi teniamo le azioni  in quanto il settore e' in fase di consolidamento e speriamo che,come per l'inglese Fyffes opata  da Sumitomo Trading, una opa aspetti anche Orsero. Inoltre a questi livelli l'azione non ci sembra cara.

Innova Italy 1. manteniamo questa spac in attesa di sapere il nome della preda. Ci avevano detto che l'avrebbero comunicato prima di Natale. Purtroppo il lutto che ha avuto il CdA potrebbe magai far slttare la scelta.Ma solo per poche settimane.

Obbligazioni. Sempre con Intek 5%, IVS 4,5%. Non si vendono e si incassano i lauti dividendi.Il prezzo di carico e' 100 e ora valgono 3/5 punti di piu' dopo aver offerto ottimi rendimenti.

Altre paccottaglie: le varie eprice, plte dovrebbero essere state cedute  visto la tecnica di ACCOMPAGNARE il rialzo. Ora sono scese. Chi abbia dei rimasugli puo' tenerle. Per Autostrade Meridionali situazione analoga,anche se molto piacevole in quanto il  titolo e' sui massimi. Noi abbiamo alleggerito la posizione e manteniamo una cifra investita pari all'utile per vedere come finisce il rinnovo della concessione o quli saranno le mosse di Atlantia che la controlla. Che se ne fa di un titolo microscopico(rispetto a loro) quotato?

Cash. Come avete capito dai vari articoli in cui citiamo possibili "cigni neri" siamo un poco pessimisti sul mercato. Speriamo che dicembre,come da statistiche, ci dia la solita trentennale soddisfazione,ma  la certezza non esiste. Specialmente quando tutti sono ottimisti,il mercato e' sui massimi, i rapporti sono molto elevati. Ecco perché manteniamo molta  cassa,pronti in caso ad investirla in  azioni aurifere ed argentifere se ci saranno segnali dall'analisi tecnica(ora latitano).

Pazienza percio'. Il mercato e' sempre aperto. Pronti a rientrare totalmente se ci saranno segnali. Ma la pazienza ci impone di mantenere cash abbondante.

alla prossima.....

(L'autore del presente articolo non è iscritto all'ordine dei giornalisti e potrebbe detenere i titoli oggetto dei suoi articoli)

Un commento

I commenti dei lettori

Un commento

  • Nicola C.
    22 Nov 2017

    Gentile dott. Bellosta, La ringrazio per l'aggiornamento ma devo ammettere che non capisco con quali percentuali accompagnare rialzo se a priori non conosco l'aspettativa del guadagno. Se ci aspettiamo il 10% allora inizio a liquidare a 5%, poi 8% etc.. ma se ci aspettiamo il 50% allora tutto cambia. Ho ancora in carico plte a 2,54. A quanto avrei dovuto liquidare? Perché non ci avvisa con un breve post cosi possiamo seguire meglio le indicazioni ? In fondo si tratta di poche ma importanti operazioni . Un cordiale saluto

Lascia un commento